Primo Piano

Giovedì, 14 maggio 2015 Attività e Iniziative Ordine Lombardia

In occasione del 35° anniversario dell’assassinio di Walter Tobagi, giovedì 28 maggio, alle 18, nella Sala del Grechetto (in foto) di via Francesco Sforza 9, a Milano, ci sarà l’inaugurazione del Fondo librario donato alla Biblioteca Sormani dall’Ordine dei giornalisti della Lombardia e dal Master in giornalismo dell’Università Statale di Milano, intitolata a Walter Tobagi, ed erede dello storico Istituto Carlo De Martino per la formazione al giornalismo.

Dichiarazione dei redditi e Imu, assistenza fiscale gratuita per gli iscritti con reddito inferiore a 21 mila euro

A partire dal 25 febbraio, nei nostri uffici di via Antonio da Recanate 1, a Milano è a disposizione degli iscritti il servizio di assistenza fiscale per la compilazione della Dichiarazione dei redditi e la compilazione dell'Imu. La consulenza, con  la compilazione delle dichiarazioni, è curata dal dottor Salvatore Gentile dello Studio Marcianesi & Partners, che riceve (nella sede dell’Ordine della Lombardia, via Antonio da Recanate 1, Milano) tutti i mercoledì dalle ore 11 alle 13. I colleghi in regola con il pagamento  delle quote annuali e che intendono usufruire di questa consulenza, dovranno prenotare un appuntamento con il fiscalista telefonando allo 02/6771371.  Leggi tutto »

Denunce temerarie, sentenza storica del Tribunale di Milano: assolto giornalista, condannato il querelante

Sentenza storica del Tribunale di Milano in merito a una querela considerata temeraria e intimidatoria nei confronti di un giornalista dell’Unione sarda, Paolo Carta, prosciolto dall’accusa di diffamazione a mezzo stampa, al quale erano stati chiesti 500mila euro di risarcimento da una società, il Gruppo Internazionale Sgs. Il giudice Anna Cattaneo del Tribunale civile di Milano, il 28 febbraio, ha condannato, invece, la società querelante a risarcire il giornalista con 18 mila euro e al pagamento delle spese processuali pari a 9mila euro. Nella esemplare sentenza, il giudice ha applicato il comma 3 dell’articolo 96 del Codice di procedura civile (finora inapplicato), Leggi tutto »

Gazzetta di Mantova, indagati 4 cronisti. Diritto di cronaca prevalente su segretezza indagini

I colleghi della Gazzetta di Mantova, Rossella Canadé, Igor Cipollina, Gabriele De Stefani e il loro direttore Paolo Boldrini, sono stati iscritti nel registro degli indagati per “pubblicazione arbitraria di atti di un procedimento penale”. Il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Gabriele Dossena, esprime piena solidarietà ai quattro colleghi del quotidiano la Gazzetta di Mantova e chiede alla magistratura il rispetto della Corte dei diritti dell’uomo di Strasburgo.

Leggi tutto »

Arese, regolamento censorio in Consiglio: il diritto di cronaca non può essere sottoposto ad autorizzazione

 

Il Consiglio comunale di Arese ha approvato un regolamento che disciplina le attività di ripresa audiovisiva e di diffusione delle sedute e obbliga, di fatto, i giornalisti a chiedere formale autorizzazione al presidente dell’Assemblea comunale per poter svolgere il proprio lavoro. "Ricordiamo che il diritto  “insopprimibile” di cronaca è sancito  soprattutto dall’articolo 21 della Costituzione ma anche dall’articolo 2 della  legge n. 69 del 3 febbraio 1963 sulla professione di giornalista e non può essere sottoposto ad alcuna autorizzazione  o censura", dice Gabriele Dossena, presidente dell'Ordine dei giornalisti della Lombardia. Leggi tutto »

Quote annuali d'iscrizione, Equitalia è in ritardo. La nuova scadenza di pagamento slitta al 31 marzo 2015

Ancora una volta Equitalia è in ritardo nell’invio degli avvisi bonari per il rinnovo delle iscrizioni all'Ordine, la nuova scadenza per il pagamento delle quote dell’anno 2015 (che era prevista, in un primo momento, per il 28 febbraio) è slittata al 31 marzo. In caso di mancato recapito dell'avviso bonario da parte di Equitalia dopo la data del 31 marzo, è possibile comunque effettuare il pagamento delle quote anche attraverso un versamento sul conto corrente postale numero 36470201 intestato all'Ordine dei giornalisti della Lombardia con la causale "pagamento quota 2015" Leggi tutto »

Assemblea degli iscritti il 26 marzo al Circolo della Stampa di Milano

Giovedì 26 marzo alle 9,30 è convocata l’assemblea degli iscritti all’Ordine per l’approvazione del Bilancio consuntivo 2014 e preventivo 2015 (in prima convocazione la data prevista è il 18 marzo sempre alla 9,30 al Circolo della Stampa). Per l’occasione saranno premiati 52 colleghi con una “medaglia alla carriera” per i 50 anni d’iscrizione all’Ordine. Leggi tutto »

Praticanti: il 28 aprile la prossima sessione dell'esame di Stato a Roma

La prossima sessione per l'esame di Stato, a Roma, per i praticanti si svolgerà Il 28 aprile 2015, alle ore 8,30, a Roma, all’Hotel Ergife in via Aurelia 617. Le domande di ammissione devono essere scaricate su apposito modulo online dal sito dell’Ordine nazionale, www.odg.it (sezione esami, modalità, date) e consegnato direttamente o inoltrate esclusivamente a mezzo posta (raccomandata a.r.) con i documenti di rito (scaricabili sul sito nazionale e regionale) alla Segreteria del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti (Via Parigi 11 - 00185 Roma) entro e non oltre il 27 febbraio 2015. Leggi tutto »

A Lodi il 28 gennaio corso di formazione su "Diffamazione e Carte deontologiche"

Mercoledì 28 gennaio, dalle ore 15 alle 18, nell’Auditorium del Banco Popolare di Lodi, in via Polenghi Lombardo 13 (in foto700 posti disponibili), l’Ordine della Lombardia organizza un seminario, gratuito, dal titolo “La diffamazione e le Carte deontologiche tra cronaca a privacy” che darà diritto a 5 crediti (iscrizioni sulla piattaforma informatica nazionale Sigef). Di primo piano il panel dei relatori. Interverranno infatti il prefetto di Lodi, Antonio Corona, il questore di Lodi, Loretta Bignardi, il procuratore capo della Repubblica, Vincenzo Russo e l’avvocato Caterina Malavenda, Leggi tutto »

Strage a Charlie Hebdo, la stampa internazionale si mobilita. La solidarietà dell’Ordine lombardo

I giornali francesi e le redazioni dei giornali in tutto il mondo si mobilitano in segno di solidarietà per Charlie Hebdo, la rivista satirica francese colpita da un attacco terroristico costato la vita a dodici persone tra cronisti e poliziotti, e “prestano” i propri giornalisti alla redazione. L’offerta arriva da Le Monde, Radio France e France Télévisions. Il quotidiano francese, tra l'altro, ha deciso di non pubblicare sul proprio sito il video che riprende l’uccisione di un agente durante il blitz al centro di Parigi. Leggi tutto »

Condividi contenuti