L’1 e l'8 ottobre si vota per l'Ordine

Dopo due proroghe decise dal governo per mettere a punto i decreti attuativi della nuova Legge sull’editoria, siamo giunti alla vigilia delle elezioni per rinnovare il Consiglio regionale dell’Ordine, il collegio dei Revisori dei conti, ed eleggere nove componenti (otto Professionisti, 1 Pubblicista) del Consiglio nazionale. Nei giorni scorsi gli iscritti hanno ricevuto la lettera di convocazione dell’assemblea. Ecco comunque una breve guida.

DOVE SI VOTA

I seggi, per tutti i colleghi della Lombardia, saranno allestiti a Milano, nella sala Barozzi dell’Istituto dei Ciechi, in via Vivaio 7 (MM 1 - Palestro). I colleghi che verranno a votare da altre province avranno garantito il rimborso del viaggio, presentando la documentazione relativa.

QUANDO SI VOTA

A Milano, e per tutti gli iscritti in Lombardia, le operazioni di voto si svolgeranno domenica 1 ottobre (dalle 10 alle 13) e lunedì 2 ottobre (dalle 9,30 alle 14,30).

CHI VOTA E CHI E’ ELEGGIBILE

Sono eleggibili (e possono essere votati anche se non hanno espresso la volontà di candidarsi) tutti gli iscritti all’Albo (Professionisti e Pubblicisti) che non siano sospesi e abbiano almeno 5 anni di anzianità d’iscrizione in uno degli Elenchi dell’Albo (art. 3 della Legge professionale). Come stabilito dalla nuova Legge 198/16 (art. 2, comma 3), i candidati al Consiglio nazionale (Professionisti e Pubblicisti) devono essere titolari di una posizione previdenziale attiva presso l’Inpgi (Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani). I consiglieri uscenti sono rieleggibili. Sono ammessi al voto i colleghi (muniti di tessera professionale o documento di identità) in regola con il pagamento delle quote. Coloro che non sono in regola potranno provvedere (ma solo durante e non oltre l’1 e 2 ottobre) al pagamento delle quote dovute presso il seggio elettorale dove verrà istituito un apposito ufficio con l’incarico di riscuotere le quote e rilasciare un certificato attestante l’avvenuto pagamento. Non è ammesso il pagamento delle quote, invece, in sede di ballottaggio.

COME SI VOTA

I giornalisti Professionisti votano solo i Professionisti e i Pubblicisti solo i Pubblicisti. Non è ammesso il voto per corrispondenza o per delega. Il voto dell’1 e 2 ottobre si esprime mediante apposite schede da ritirarsi presso il seggio all’atto della votazione, recanti l’indicazione delle righe in bianco: l’elettore dovrà scrivere materialmente i nomi che intende eleggere. I giornalisti Professionisti eleggeranno 8 consiglieri nazionali, sei consiglieri regionali e due revisori dei conti.

I giornalisti Pubblicisti eleggeranno un consigliere nazionale, tre consiglieri regionali e un revisore dei conti.

IL BALLOTTAGGIO

Queste votazioni sono necessarie se i candidati non ottengono la maggioranza assoluta dei voti alle votazioni dell’1 e 2 ottobre, e si terranno domenica 8 ottobre (dalle 9,30 alle 13) e lunedì 9 ottobre (dalle 9,30 alle 14,30) nella stessa sede (sala Barozzi dell’Istituto dei Ciechi, via Vivaio 7 a Milano).

Per il ballottaggio (8 e 9 ottobre) saranno già riportati sulle schede i nomi dei candidati e l’elettore dovrà apporre una crocetta sul nome dei candidati prescelti.

CHI SI VOTA - I SEGGI IN LOMBARDIA

Dovranno essere eletti:

PER IL CONSIGLIO REGIONALE

6 Professionisti (scheda azzurra)

3 Pubblicisti (scheda arancio)

COLLEGIO DEI REVISORI DEL CONSIGLIO REGIONALE

2 Professionisti (scheda azzurra)

1 Pubblicista (scheda arancio)

PER IL CONSIGLIO NAZIONALE

8 Professionisti (scheda viola)

1 Pubblicista (scheda rosa)

In allegato il pdf della Circolare del presidente dell'Ordine dei giornalisti della Lombardia, Gabriele Dossena.