Master in giornalismo Walter Tobagi. Deontologia e competenza: il messaggio del presidente Galimberti agli studenti

Un forte richiamo alla deontologia, alla competenza, alla professionalità: questo il messaggio del presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Alessandro Galimberti, oggi, durante l’inaugurazione del nuovo biennio, l’ottavo (2018-2020), del Master in giornalismo Walter Tobagi. “Avete davanti a voi due anni nei quali potrete imparare sia dal punto di vista accademici sia dal punto di vista pratico, come si diventa giornalisti. Chi esce da questo Master deve essere un bravo giornalista. E voi, qui, avrete l’opportunità di studiare e di fare pratica per diventare bravi giornalisti. Oggi, nella grande illusione del web e delle fake news che chiunque, impunemente, può far circolare online, voi avete il compito di essere più bravi di chi usa il web e i social per far circolare false informazioni  - è stato il monito di Galimberti - Voi dovete sì padroneggiare il digitale ma dovete anche sviluppare una competenza professionale che si deve radicare su una forte componente culturale. Un giornalista non deve essere al soldo del politico o del potente di turno. Oggi, in più, non può essere succube dell’idolatrìa del web, al contrario deve fare un patto di trasparenza con i lettori.

Non basta costruire una libreria dove i ripiani dei libri sono disegnati bene. Usciti da questa scuola, voi dovete sapere come e dove incasellare la notizia che avete in mano, con una competenza inattaccabile, nel rispetto della verità dei fatti e della dignità delle persone”. Fondato nel 2006 dall’Università Statale di Milano, il Master Walter Tobagi, dal 2009, ha il marchio storico e prestigioso dell’Ifg (Istituto per la formazione al giornalismo), grazie alla collaborazione con l’Ordine dei giornalisti della Lombardia e con l’Associazione Walter Tobagi per la formazione al giornalismo. Il Master della Tobagi raccoglie infatti il testimone della prima, storica Scuola di giornalismo d’Italia fondata dall’Ordine dei giornalisti della Lombardia (presidente Carlo De Martino) nel 1974. Trenta i nuovi allievi che - nelle aule del Polo di mediazione interculturale di piazzetta Indro Montanelli, a Sesto San Giovanni, - svolgeranno il praticantato per accedere, alla fine dei due anni, all’esame di Stato a Roma per diventare professionisti. La Tobagi - che conta ormai più di 200 ex allievi - punta a garantire una elevata qualità degli studi, stage nei media, un'attività continua e multidisciplinare per il digitale, per la carta, per la radio, per la televisione. A illustrare i programmi del biennio, oltre al presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombarda, Alessandro Galimberti e al direttore del Master, Nicola Pasini, c’erano Fabio Cavalera, presidente dell’Associazione Walter Tobagi, braccio operativo dell’Ordine lombardo nel Master, il vice direttore Claudio Lindner, la direttrice del Centro di produzione televisiva, Daniela Scaccia e i tutor della scuola.