Master Iulm, il messaggio di Galimberti ai nuovi praticanti: "In epoca di fake news, siate portatori di verità dei fatti"

Il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Alessandro Galimberti, ha consegnato questa mattina, le tessere da giornalista praticante ai 15 allievi che, nel 2018, hanno iniziato il 16° Master in giornalismo della Università Iulm di Milano. I nuovi praticanti sono: Beatrice Barbato, Chiara Colangelo, Corinne Corci, Alessandro Di Stefano, Giulia Diamanti, Alessandro Follis, Giulia Galliano Sacchetto, Enrica Iacono, Antonio Lopopolo, Luca Palladino, Federico Rivi, Nausica Samela, Alice Scaglioni, Caterina, Spinelli, Alessandro Vinci.
“La consegna delle tessere da praticante giornalista non è solo un atto simbolico o una conquista importante nella vita personale e nella carriera professionale di ciascuno. Avere in tasca la tessera è il segno tangibile dei doveri deontologici ai quali il giornalista deve far riferimento in tutta la sua vita professionale. La vostra generazione ha una preparazione culturale eccellente e la professionalità, per chi esce da una scuola come questa, deve essere data per acquisita - ha detto Alessandro Galimberti, presidente dell’Odg Lombardia, rivolto agli studenti - Il valore aggiunto che vi si chiede, in un’epoca di distorta idolatria del web e di imperanti fake news (prodotto della deregolamentazione scientifica del mondo digitale) che inondano la Rete e i social network, è un rigore deontologico maggiore rispetto a quello delle generazioni precedenti, con la verifica costante delle fonti d’informazione e la ricerca metodica della verità. Il mercato mondiale dell’informazione, oggi, è dominato in modo distorto da un duopolio (Google e Facebook) che detiene più del 75% degli investimenti pubblicitari. Ciò rappresenta una minaccia per la sostenibilità del sistema – non solo quello editoriale – ed è un precedente pericoloso per la libertà dell’informazione e, in definitiva, anche per la stabilità delle stesse democrazie. Questo deve muovervi  e scuotervi, prima ancora che come giornalisti professionisti dell’informazione, come cittadini di un mondo dove continuano a crescere vertiginosamente squilibri e alterazioni del libero mercato" Durante la cerimonia di consegna delle tessere da giornalista praticante, il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, era accompagnato dal rettore della Iulm (Libera università di lingue e comunicazione), professor Mario Negri, dal coordinatore dei laboratori delle testate giornalistiche, Ivan Berni, dal presidente della Scuola di comunicazione Iulm, Salvatore Carrubba e dal preside della Facoltà di comunicazione e relazioni pubbliche, Luca Pellegrini.