Seconda tappa del Festival Glocal News: giornalismo digitale a Cremona

Seconda tappa del “Festival del giornalismo digitale globale e locale”. Questa volta, infatti, è la città di Cremona a ospitare quattro eventi, in una sola giornata, il 6 dicembre, dopo quelli svolti a Pavia, il 4 dicembre. Tutti gli eventi sono aperti al pubblico e danno crediti formativi ai giornalisti. Due, anche in questo caso, le sedi dove si svolgeranno gli eventi: la sala Quadri del Comune, in piazza Stradivari 7, angolo piazza del Comune, e la sala Maffei della Camera di commercio di piazza Stradivari 15 (ma l’ingresso ai corsi è da via Lanaioli 7).

S’inizia alle 10 di mattina in sala Quadri con un corso su “Mobile journalism: teoria e pratica nella cronaca quotidiana” con Max Rigano (giornalista e videoreporter) che insegnerà la tecnica per realizzare, montare e divulgare un video con lo smartphone. Sempre in sala Quadri, ma nel pomeriggio alle ore 15, ci sarà il corso su “Fotografia e giornalismo: normative, tecniche e mercato” con Guido Alberto Rossi, giornalista e fotoreporter.  Al Festival Glocal porterà i suoi saluti il sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti. Quasi contemporaneamente ai due eventi in sala Quadri, si svolgeranno altri due corsi di aggiornamento professionale (sempre aperti al pubblico) nella sala Maffei della camera di commercio, il primo, alle ore 10 su “Cyber security e privacy: nuove leggi e normative” con Daniele Loglio (avvocato), Michele Vitello (ingegnere informatico), Michelangelo Bonessa (giornalista) e il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Alessandro Galimberti. Alle ore 16, infine, l’appuntamento con il corso su “Diffamazione a mezzo stampa, profili civili e penali” con gli avvocati Stefano Toniolo, Alberto Merlo e il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Alessandro Galimberti. Gli altri due corsi di formazione che erano previsti sulla tecnica radiofonica (corso base e avanzato) slittano invece nei primi mesi del 2019. Tutti gli eventi di Cremona danno diritto a crediti formativi per i giornalisti.