Festival del giornalismo digitale, locale e globale. Dal 19 al 22 novembre a Varese

Quattro giorni di incontri, workshop, eventi. Uno sguardo sul giornalismo di oggi e di domani, con speaker, giornalisti, imprenditori, esperti da ogni parte d'Italia e d'Europa. Un ricchissimo programma che prevede, tra le iniziative formative per i giornalisti, BlogLab, il laboratorio di giornalismo digitale dedicato a studenti di scuola media superiore e universitari, progetto promosso dal Consiglio regionale della Lombardia. La quarta edizione di Glocalnews, il Festival del giornalismo digitale locale  organizzato da Varesenews che si apre giovedì 19 novembre a Varese e si concluderà domenica, è stata presentata a Palazzo Pirelli nel panoramico Belvedere Jannacci, al 31° piano.
Presenti il presidente del Consiglio Regionale Raffaele Cattaneo, i vicepresidenti Fabrizio Cecchetti e Sara Valmaggi, il consigliere segretario Daniela Maroni e i consiglieri Carolina Toia, Luca Marsico e Fabio Pizzul e il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia Gabriele Dossena. Questa edizione è un traguardo importante – dice Marco Giovannelli, il direttore di Varesenews.it, organizzatore del Festival – perché ci permette anche di vedere quali evoluzioni ci sono state dal 2012 a oggi. Glocal conferma la nostra intuizione anche nel nome scelto. È un termine sempre più utilizzato perché coniuga il locale con il globale e sappiamo quanto questo caratterizzi questa fase storica. Inoltre, stiamo allargando gli ambiti territoriali proponendo momenti specializzati su specifiche tematiche. Varese resta centrale per fare il punto sullo stato del giornalismo locale e, al tempo stesso, per vivere un vero momento di formazione”. Anche per questa edizione, le iniziative saranno aperte a tutti, operatori del settore e non. I workshop riconosciuti dall’Ordine nazionale dei giornalisti offriranno crediti per assolvere all’obbligo formativo previsto dalla normativa. Gli incontri approfondiranno sia contenuti specifici, sia strumenti di utilità e interesse generale: dall’etica all’uso dei social network (Instagram per raccontare e informare dai territori; lo storytelling con Google Advanced Search; smartphone e data visualization per il giornalismo “mobile”, Twitter e sport). Un incontro sarà dedicato alle principali novità e alle tendenze che coinvolgono il mondo dell’informazione e dei giornalismi digitali provenienti dalla Online News Association Conference di Los Angeles, (ONA). Tra le firme del giornalismo presenti a Glocalnews si segnalano Roberto Barnabò (direttori giornali locali L’Espresso), Massimo Russo (vice direttore La Stampa), Dario Di Vico (Corriere della sera), Luca De Biase (Il Sole 24 Ore), Luca Sofri, Giorgio Gandola (direttore Eco Bergamo), Marco Bardazzi. Presenti anche i presidenti dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia Gabriele Dossena e della Toscana Carlo Bartoli. Per media e comunicazione saranno presenti Simona Panzeri per Google e Anna Masera (responsabile comunicazione Camera dei deputati). Prevista anche la partecipazione del Sindaco di Bergamo Giorgio Gori, del sociologo Aldo Bonomi, del Presidente SEA Pietro Modiano e del Segretario della Fondazione Feltrinelli Massimiliano Tarantino. Il Festival inizierà giovedì 19 novembre con un ideale passaggio di testimone con Expo: alla Camera di Commercio di Varese si terrà l’incontro “Da Expo non si torna indietro. Carta di Milano, innovazione e area metropolitana”, cui prenderanno parte, fra gli altri, il ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina e il Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni. Prima della giornata di chiusura, venerdì 20 (ore 21) nella Sala Napoleonica di Villa Ponti si svolgerà il concerto di Davide Van De Sfroos “Terra & Acqua”. Domenica 22, sarà interamente dedicata ai temi della enogastronomia, ambiente e territori. Glocalnews sarà ambientato nel centro cittadino varesino tra Camera di Commercio, Teatrino Santuccio, Salone Estense, Ville Ponti e Villa Panza, patrimonio del Fondo. Nel 2014, Glocalnews ha registrato 8mila presenze ai cinquanta appuntamenti, il liveblog dell'evento è stato seguito da 3.000 utenti unici per 35mila minuti di coinvolgimento; la diretta è stata trasmessa da oltre 80 testate locali e nazionali. 14.000 i tweet generati, 2.400 le foto su Instagram con l'hashtag del festival (quest’anno sarà #glocal15).