Giornalisti sportivi, i premi Glgs-Ussi

Nutrita presenza dell’Ordine lombardo (con il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Alessandro Galimberti, il vice presidente Francesco Caroprese e il tesoriere Franco Ordine) alla premiazione del Glgs-Ussi (Gruppo lombardo dei giornalisti sportivi-Unione stampa sportiva italiana) che si è svolta, questo pomeriggio, a Milano, nell’aula Testoni a Palazzo della Regione. Sono stati premiati, per i loro riconosciuti meriti professionali, giornalisti sportivi della cara stampata come Alessandra Bocci (Gazzetta dello Sport) e Carlos Passerini (Corriere della Sera), della Tv e informazione online, Fabio Ravezzani di Telelombardia, direttore delle tv del gruppo Mediapason - premiato dal presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Alessandro Galimberti con il Premio Gualtiero Zanetti, alla presenza della figlia, Emidia - Gianluca Di Marzio di Sky Sport e del fotoreporter pubblicista Claudio Scaccini - premiato dal vice presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Francesco Caroprese con il Premio Silvano Maggi, ex vice presidente Glgs). Commovente - durante la cerimonia di premiazione - il minuto di silenzio (in foto tutta la platea in piedi) per ricordare Davide Astori, il “capitano gentile” della Fiorentina (e giocatore della Nazionale) deceduto a Udine lo scorso 4 marzo. Introdotta dal saluto del presidente del Glgs, Gabriele Tacchini, e condotta dal collega Filippo Grassia, la premiazione ha avuto, tra i protagonisti sportivi, l’Atalanta con il suo presidente Antonio Percassi e il tecnico Gian Piero Gasperini. A loro il premio per i successi di una squadra che unisce il bel gioco a risultati di grande soddisfazione - recita la motivazione del premio - proseguendo nella tradizione di individuare, valorizzare e lanciare giovani talenti nel mondo del calcio. Altre protagoniste, le ragazze della Bracco Atletica con i loro dirigenti e tecnici. La società milanese è stata, anche nel 2017, una vera divoratrice di titoli individuali e di squadra, aggiungendo, tra l’altro, la Coppa Europa a una ennesima serie di trofei nazionali nelle varie discipline. E poi la novità del premio "Realtà sportive lombarde" assegnato da quest’anno con l’intento di riconoscere i meriti di quelle molte società che nel territorio della regione promuovono la pratica dello sport a ogni livello: dalle piccole associazioni locali ai club di maggiore prestigio. L’attenzione è andata, per il 2017, al basket (Brescia e Legnano), al volley (Monza), al rugby (Viadana) e al ciclismo dei baby di Costa Masnaga, campioni nazionali di categoria giovanissimi. Coach Dan Peterson (pubblicista), infine, dopo un’infinità di riconoscimenti sportivi, è stato chiamato del Glgs a riceverne uno giornalistico, il Premio Gianni Brera, omaggio più che dovuto, visto che, come il “gran Gioànn”, anche il tecnico americano, italiano di adozione, ha inventato un personalissimo stile e linguaggio per le sue telecronache. Riconoscimenti speciali del 2017, infine, sono stati consegnati alla famiglia del collega Gino Bacci, firma del calcio, scomparso in ottobre, alla squadra di calcio del Glgs, vincitrice del Trofeo D’Aguanno-Campionato di calcio Ussi giornalisti e alla rappresentativa Glgs di tennis, terza classificata al Campionato di tennis Ussi giornalisti.