Glocal, dal 7 al 10 novembre a Varese, con Richard Gingras (Google News)

Il tema dell’ottava edizione di Glocal, il Festival del Giornalismo Digitale è il racconto e la promozione del territorio. Dal 7 al 10 novembre, a Varese, sono in programma quattro giorni intensi con 45 incontri e 150 speaker in dieci diverse location della città-giardino per riflettere sul futuro della professione giornalistica. Conferenza stampa di presentazione del Festival, oggi, nella Sala Bervedere Jannacci al 31° piano del Pirellone. L’edizione di quest’anno avrà, tra l’altro, un ospite d’eccezione: Richard Gingras vice President News di Google che sarà intervistato da Mario Calabresi, già direttore della Stampa e di Repubblica. Con lui si parlerà dell’importanza delle notizie locali in un mondo digitale e dell’evoluzione di questa professione. «Il Festival è sempre più Glocal – commenta Marco Giovannelli, direttore di VareseNews e di Glocal - Da una parte la grande attenzione ai territori e agli editori di esperienze locali e dall’altra la presenza di un gigante del mondo digitale come Google”.  Sulla tutela dei giornalisti e della loro professione insiste invece Alessandro Galimberti, Presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia: «L’informazione locale (sia essa cartacea o web)  è determinante per la democrazia. Ne va quindi salvaguardata l’indipendenza e la solidità economica soprattutto di fronte al depredamento illegale di notizie prodotte (e garantite) dai giornalisti da parte dei motori di ricerca e dei social network che hanno devastato il mercato dell’editoria e dell’informazione. Al governo e al Parlamento, in occasione di questa edizione del Festival del giornalismo digitale a Varese, sollecito quattro cose: il recepimento della direttiva Ue sul copyright estendendolo anche alle piccole testate locali, un equo compenso che riconosca la dignità del lavoro dei giornalisti, agevolazioni fiscali per gli investimenti pubblicitari sul web e una urgente riforma dell’Ordine dei giornalisti».
L’inaugurazione del Festival, infatti, sarà giovedì 7 mattina (h. 9-13, 6 crediti deontologici in Sala Campiotti, piazza Monte Grappa) con un evento (che è anche corso di formazione con crediti per I Giornalisti) dal titolo “Ordine dei giornalisti: lo aboliamo? O aboliamo le fake news? Le false notizie, la deontologia e la proposta di riforma dell’Ordine” che prevede la partecipazione, oltre che del presidente dell’Odg Lombardia, Alessandro Galimberti e del presidente nazionale Carlo Verna, anche di Valerio Staffelli (Striscia la notizia), Giuseppe Cruciani (Radio 24) e Raffaele Fiengo (ex Cdr Corriere della Sera). A introdurre la mattinata sarà Marco Giovannelli, a moderare l’incontro Paolo Pozzi, portavoce del presidente dell’Odg Lombardia. Giornalisti di grandi testate, con diversi direttori, si alterneranno a colleghi di piccole realtà, ma non per questo meno importanti. Glocal è così un vero momento di confronto. Una conferma è invece il rapporto con le istituzioni e il mondo della scuola e delle università. Oltre cento ragazzi avranno la possibilità di fare esperienze sul campo potendo conoscere il giornalismo da vicino.

Tra immagini, video, social network, web marketing, storytelling e big data, Glocal conferma anche  l’apertura alle nuove generazioni. Circa 50 studenti provenienti dallo Iulm e dall’università dell’Insubria di Varese racconteranno il festival con articoli e attraverso i social; inoltre una sessantina di alunni delle superiori daranno vita BlogLab, il laboratorio/concorso di giornalismo che da sempre accompagna il Festival. Divisi in redazioni, gli studenti si sfideranno a colpi notizie da trovare, di storie da raccontare, di foto da scattare, di video da produrre e di materiali da divulgare sui social. BlogLab culminerà nell’incontro organizzato con il Consiglio Regionale lombardo in programma il 9 novembre sul tema “La Lombardia dei collegamenti: servizi e infrastrutture di una regione che guarda al mondo” con gli interventi di Attilio Superti, vice Segretario Generale Regione Lombardia, e dell’ingegner Aldo Colombo - Direttore generale Infrastrutture Trasporti Mobilità sostenibile Regione Lombardia. Alle 18.30 la premiazione: i vincitori saranno invitati ad assistere a una seduta consiliare a Palazzo Pirelli dove, accompagnati dall’Ufficio stampa del Consiglio, seguiranno i lavori e realizzeranno materiali per il sito e i social istituzionali dell’Assemblea lombarda. Tutti  i  lavori  prodotti  durante  le  giornate  del  laboratori  dai  ragazzi  potranno  essere  consultati  su https://bloglab.festivalglocal.it e sui social con l’hashtag #bloglab. “I ragazzi che costituiranno le redazioni avranno modo di interfacciarsi con i consiglieri Regionali per conoscere e  approfondire il funzionamento  della macchina legislativa regionale e temi d’attualità. Nasce così un interscambio tra istituzione e giovani che non potrà che generare effetti positivi, avvicinando due realtà assolutamente importanti l’una per l’altra», commenta la vice Presidente del Consiglio regionale Francesca Brianza.  Il programma completo del Festival è consultabile sul portale https://www.festivalglocal.it/ . Tra gli eventi che i Giornalisti potranno seguire come corsi di aggiornamento professionale con crediti, oltre alla già citata apertura del Festival  di giovedì 7 mattina, segnaliamo: venerid 8 novembre nella Sala Varese Vive “Gli uffici stampa nella P.A.: privacy, trasparenza, diritto di cronaca e deontologia” (h. 9-11, 4 crediti deontologici) con l’avvocato Guido Camera, “Tecniche investigative, casi giudiziari e mediatici nei processi penali” (h. 11-13) con gli ingegneri informatici forensi Michele Vitiello e Alessandro Borra, “Racket, usura, riciclaggio e storie di provincial: le inchieste giudiziarie e i metodi di contrasto nella P.A.” (h. 16-18) con Paola Ciaccio della Direzione investigativa antimafia, Mario Turla consulente antiriciclaggio e Francesco Vignola di Avviso Pubblico; sabato 9 novembre in Sala Campiotti (Camera di commercio) “Gli enti di categoria e la deontologia dei Giornalisti” (h- 9-13, 6 crediti deontologici) con Giancarlo Tartaglia (direttore Fnsi), Fabio Soffientini (capo dell’area ispettori Inpgi), Gianfranco Giuliani (vice presidente esecutivo Casagit), Marco Lo Conte (Fondo complementare e Sole 24 Ore) e Alessandro Galimberti (president Odg Lombardia), al Teatro Santuccio (h. 11-13) “I droni-reporter nella cronaca: come si usano e cosa dice la legge” con il fotogiornalista Domenico Ghiotto, il direttore di Drone-zine Luca Masali e il pilota Marco Ferrara. Domenica 10 mattina, al Palace Hotel “Fake news e deontologia, gli studenti dell’Insubria a caccia di false notizie: i risultati di una ricercar” (h. 9-11) con Filippo Piervittori di ToBiz.it e I ragazzi dell’università Insubria che hanno condotto la ricercar e “Internet e disabilità: I giornali e I siti d’informazione accessibili ai disabili” (h. 11-13) tutti a cura dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia. Le iscrizioni, come sempre, si devono fare su Sigef.