Primo Piano

Mercoledì, 17 ottobre 2018 Attualità

(Ansa) – Roma, 17 ottobre 2018 - Nuove modalità di accesso alla professione giornalistica, che prevedano accanto alla laurea anche un corso universitario di un anno; più vigilanza per l'iscrizione all'elenco dei pubblicisti, con un percorso biennale maggiormente documentato per verificare che non ci siano abusi e che l'attività sia svolta correttamente; il superamento del carattere di esclusività professionale, purché non ci sia conflitto di interesse; la regolamentazione del settore degli uffici stampa con l'istituzione di un registro. Infine il cambio del nome in Ordine del Giornalismo, affinché sia chiara la funzione di un'istituzione deputata, per legge, a garantire il diritto dei cittadini a essere informati nel rispetto dell'Art.21 della Costituzione. Sono i nodi centrali espressi nelle Linee Guida per la riforma dell'Ordine dei Giornalisti approvate a larga maggioranza la notte scorsa dal Consiglio Nazionale e presentate questa mattina a Roma. 

La scomparsa di Guido Columba. Il cordoglio di Galimberti (presidente OgL)

Questa notte è mancato Guido Columba, 72 anni, una carriera all’Ansa e una vita dedicata all’Unione nazionale cronisti italiani, di cui è stato presidente dal 1992 al 2015. Il cordoglio di Alessandro Galimberti, presidente dellOrdine dei giornalisti della Lombardia, che nel 2015, ha raccolto il testimone di Columba alla presidenza dellUnione nazionale cronisti italiani. Guido ha combattuto negli ultimi cinque anni contro una malattia che ne ha lentamente minato la resistenza fisica, non quella del suo spirito forte, silenzioso, sobrio e della dignità che è stato il tratto della sua esistenza. Leggi tutto »

Galimberti (presidente OgL) a Sala: "Caro sindaco, condivido: l'emergenza non è l'abolizione dell'Ordine ma la perseguibilità dei reati sul web"

Il presidente dell'Ordine dei giornalisti della Lombardia, Alessandro Galimberti  ha inviato una lettera aperta al sindaco di Milano, Beppe Sala, dopo il post "Lunga vita ai giornalisti e ai loro giornali" caricato dallo stesso sindaco sul suo profilo Facebook. "Caro sindaco, ho apprezzato molto il Suo intervento su Facebook relativo al giornalismo, ai giornalisti e ai loro giornali. Sono convinto infatti che oggi più che mai - in epoca di idolatria del web e di una vera e propria emergenza mondiale delle democrazie a causa delle fake news - siano temi di grande attualità non tanto l’abolizione dell’Ordine dei giornalisti ma, al contrario, un rafforzamento della deontologia che regolamenta il giornalismo e la perseguibilità dei reati sul web - commenta Alessandro Galimberti
Leggi tutto »

L’assassinio della giornalista bulgara Victoria Marinova, una morte che indigna

Una morte orribile che ci indigna e ci addolora: Victoria Marinova, 30 anni, giornalista bulgara e conduttrice di un programma d’inchiesta televisivo, è stata brutalmente picchiata, stuprata e assassinata. Stava indagando su uno scandalo legato all’affidamento di fondi europei. La stessa storia, pubblicata da un Centro di ricerca giornalistico, aveva causato l’arresto di due reporter e minacce di morte al direttore. Uccisa come Daphne Caruana Galizia, la giornalista maltese del cui omicidio – ancora impunito – ricorre l’anniversario tra pochi giorni. Leggi tutto »

Il consigliere delegato della Stampa Estera di Milano in visita all’Ordine lombardo. Spannaus e Galimberti: “Fondamentale l’indipendenza e l’autonomia dei giornalisti”

Il consigliere delegato dell’Associazione Stampa Estera di Milano, Andrew Spannaus,ha fatto visita, questa mattina, al presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Alessandro Galimberti, nella sede dell’Ordine milanese. Un incontro dettato dall’esigenza di valutare alcuni eventuali servizi che l’Ordine dei giornalisti potrebbe fornire ai colleghi della stampa estera che lavorano in Italia e per verificare la possibilità di avviare una collaborazione su eventi formativi di reciproca utilità. L’Associazione Stampa Estera di Milano conta un centinaio di iscritti (in totale in Italia sono oltre 400, soprattutto a Roma). E’ la prima volta che un rappresentante istituzionale della stampa estera fa visita all’Ordine dei giornalisti della Lombardia. Leggi tutto »

Praticanti, esame di Stato il 30 ottobre

La prossima sessione per l'esame di Stato, a Roma, per i praticanti si svolgerà Il 30 ottobre 2018, alle ore 8,30, a Roma, all’Hotel Ergife in via Aurelia 617. Le domande di ammissione devono essere scaricate su apposito modulo online dal sito dell’Ordine nazionale, www.odg.it (sezione esami, modalità, date) e consegnate direttamente o inoltrate esclusivamente a mezzo posta (raccomandata a.r.) con i documenti di rito (scaricabili sul sito nazionale e regionale) alla Segreteria del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti (Via Sommacampagna 19 - 00185 Roma) entro e non oltre il 30 agosto 2018. Leggi tutto »

Il Consiglio di disciplina dell'Ordine avvia un'istruttoria su Rocco Casalino

L’Ordine dei giornalisti della Lombardia ha avviato l’iter per la trasmissione al Consiglio di disciplina territoriale del file audio registrato dal portavoce del presidente del Consiglio, Rocco Casalino, nell’esercizio delle sue funzioni e destinato a un giornalista. Ne dà notizia il presidente dell’Ordine lombardo, Alessandro Galimberti. Leggi tutto »

Corso di formazione con Giuliano Tavaroli: l'ok finale dal Cnog a Roma

Il Consiglio dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia – all’unanimità - su proposta del presidente, in merito alle notizie e alle polemiche relative al corso “World Wide Web giornalismo digitale privacy sicurezza informatica” del 13 settembre svoltosi allo Iulm di Milano, ricorda la procedura seguita, in questa come in tutte le altre occasioni. Il corso, promosso da un gruppo di colleghi e di ingegneri informatici, era stato proposto al Cts (Comitato tecnico scientifico) di Roma come replica di una serie di eventi tenuti nell’ultimo anno con un panel di circa 15 relatori a rotazione, tra avvocati, ingegneri informatici, tecnici consulenti delle Procure e docenti universitari. Leggi tutto »

Il giornalista Stefano Piazza minacciato di morte da ambienti islamici. Alessandro Galimberti, presidente OgL: "Serve collaborazione internazionale"

Il presidente dell’Ordine giornalisti della Lombardia esprime "grave preoccupazione" per le minacce di morte indirizzate al collega pubblicista Stefano Piazza, collaboratore del quotidiano Libero ed editorialista del Corriere del Ticino di Lugano, studioso ed esperto di terrorismo internazionale e autore di libri come “Allarme Europa” e “Il mondo dopo lo Stato islamico”. Piazza è stato contattato da Peter Gebhardt, uomo a sua volta in contatto con un reclutatore di estremisti islamici già condannato a due anni e sei mesi di detenzione dal Tribunale penale federale di Bellinzona, che ha prefigurato per lui "la fine dei dipendenti di Charlie Hebdo (giustamente puniti con la morte)" in relazione all’articolo commemorativo scritto da Piazza sulla strage delle Torri Gemelle. Leggi tutto »

"e-voluzione Donna. I periodici femminili dalla carta al web". L'applauso del "Festivaletteratura" al libro dell'OgL

Piazza Sordello gremita (300 persone) al Festivaletteratura di Mantova, in occasione della presentazione del libro "e-voluzione Donna. I periodici femminili dalla carta al web”, primo libro della nuova collana dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia. Un incontro vivace con Alessandro Galimberti (presidente dell'Ordine dei giornalisti della Lombardia) e il sociologo Enrico Finzi, moderato dalla scrittrice e giornalista Elvira Seminara. Leggi tutto »

Condividi contenuti