Primo Piano

Martedì, 17 luglio 2018 Attività e Iniziative Ordine Lombardia

A ottobre parte l’ottavo biennio della Scuola di giornalismo “Walter Tobagi” dell’Università degli Studi di Milano. La Scuola è conosciuta e apprezzata in tutta Italia, ha oltre 200 ex studenti, è stata fondata nel 2006 dall’Università Statale di Milano e dal 2009 ha anche il marchio storico e prestigioso dell’Ifg (Istituto per la formazione al giornalismo), grazie alla collaborazione con l’Ordine dei giornalisti della Lombardia  e con l’Associazione Walter Tobagi per la formazione al giornalismo, raccogliendo la tradizione della prima Scuola di giornalismo d’Italia fondata dall’Ordine dei giornalisti della Lombardia (presidente Carlo De Martino) nel 1974. Chi frequenta il biennio diventa “praticante” e alla fine può svolgere l’esame per diventare giornalista professionista. Alta qualità degli studi, stage nei media, attività continua per il digitale, per la carta, per la radio, per la televisione.

Il richiamo di Galimberti presidente OgL al direttore editoriale di Condé Nast: "Marketing e pubblicità non possono sostituire il lavoro giornalistico"

“Il rapporto di lealtà con il lettore, prima ancora che il rispetto sostanziale della legge, impedisce la sostituzione clandestina di giornalisti con figure diverse e funzionali a meri progetti di marketing. E il direttore di testata che avalla tali piani ha una piena responsabilità etica, deontologica e giuridica, che condivide con il direttore editoriale”. È questo il richiamo pronunciato dal presidente dell’Ordine dei giornalisti lombardi, Alessandro Galimberti, nei confronti di Luca Dini, giornalista professionista e direttore editoriale di Condé Nast, convocato nella sede dell’Ordine in via Antonio da Recanate, dopo una serie di segnalazioni di lamentate irregolarità nell’assegnazione e nella turnazione di ruoli giornalistici all’interno del gruppo editoriale. Leggi tutto »

Consuntivo 2017, preventivo 2018 Approvato il bilancio dell’OgL

L'assemblea degli iscritti all'Ordine dei giornalisti della Lombardia (OgL), convocata nella Sala Barozzi dell’Istituto dei ciechi, in via Vivaio 7, a Milano, ha approvato questa mattina con il 98,8% di “sì” e un solo voto contrario il bilancio consuntivo 2017, e all’unanimità il preventivo 2018. Al termine dell'assemblea sono state consegnate le medaglie alla carriera a 33 colleghi che hanno festeggiato i 50 anni d'iscrizione all'Albo. "Nel 2017 il nuovo Consiglio dell’Ordine lombardo, eletto lo scorso ottobre, ha gestito l’ente per soli due mesi e mezzo. Nonostante ciò, insieme al tesoriere Franco Ordine, condivido la firma dell’intero esercizio raccogliendo il testimone dalla precedente Consiliatura, presieduta da Gabriele Dossena, che ringrazio soprattutto per il prezioso lavoro  svolto nell’iter di approvazione della nuova Legge sull’editoria”, ha esordito il presidente dell'Ordine dei giornalisti della Lombardia, Alessandro Galimberti. “Il nostro operato si è concentrato, per ora, su una forte spending review, con la revisione di tutti i contratti di fornitura, di cui si vedranno i primi risultati però solo nel prossimo bilancio.  Leggi tutto »

Master in giornalismo "Walter Tobagi" Consiglio OgL e Awt in visita alla scuola

Domani saranno grandi firme – in televisione, nei quotidiani o nei periodici, in radio, o sulle testate online  - oggi sono studenti al termine di un intenso biennio scolastico, il settimo. I 30 ragazzi del “nostro” Master in giornalismo hanno ricevuto - questa mattina nella sede di Largo Indro Montanelli 1, a Sesto San Giovanni - una folta delegazione di consiglieri dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, dell’Associazione Walter Tobagi e del Comitato d’indirizzo, tutti freschi di recente nomina o elezione. “Mi piacerebbe che da questa scuola possano uscire non solo bravissimi giornalisti, ma anche colleghi portatori di valori etici  – ha esordito il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Alessandro Galimberti – Un giornalista deve sapere qual è la differenza fra informazione e pubblicità, qual è la differenza fra vera notizia e fake news o cosa dice la legge sulla diffamazione e i reati a mezzo stampa. Leggi tutto »

Minacce a una collega di Lecco. Galimberti, presidente Odg Lombardia: "Pene severe a chi intimidisce i cronisti"

Nuovo grave caso di minacce nei confronti di una cronista. Sul computer della redazione  di Lecco del quotidiano La Provincia, la collega Antonella Crippa ha ricevuto minacce via mail provenienti da un account sconosciuto. Nella mail era riprodotto, con un copia-incolla, un articolo risalente all’aprile scorso che riguardava un episodio di aggressione con schiaffi, spintoni, calci e pugni,  di un altro cronista locale, Beppe Grossi, da parte di un allevatore valtellinese. Al termine della mail, scritto in neretto, il malavitoso avvertimento: “Dura la vita Antonella, stai attenta e guardati alle spalle d’ora in poi…”. Come a dire: ti potrebbe succedere la stessa cosa. La collega Antonella Crippa – che si occupa di cronaca nera e giudiziaria e ha più volte scritto articoli e inchieste sulla ‘ndrangheta locale – ha sporto denuncia alla Polizia giudiziaria della Procura di Lecco. Leggi tutto »

Giornalisti sportivi, i premi Glgs-Ussi

Nutrita presenza dell’Ordine lombardo (con il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Alessandro Galimberti, il vice presidente Francesco Caroprese e il tesoriere Franco Ordine) alla premiazione del Glgs-Ussi (Gruppo lombardo dei giornalisti sportivi-Unione stampa sportiva italiana) che si è svolta, questo pomeriggio, a Milano, nell’aula Testoni a Palazzo della Regione. Leggi tutto »

Iulm inaugura il nuovo anno accademico La presenza dell’Ordine lombardo

Cerimonia d’inaugurazione dell’anno accademico, questa mattina, nell’auditorium dell’Università Iulm, sede del Master in giornalismo diretto da Stefano Bartezzaghi e coordinato da Ivan Berni. Presenti il sindaco di Milano Beppe Sala, che ha sottolineato l’internazionalizzazione di Milano, città universitaria (20mila sono gli studenti stranieri che studiano a Milano), il presidente Mediaset, Fedele Confalonieri, il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Alessandro Galimberti con il vicepresidente Francesco Caroprese. L'inaugurazione dell'anno accademico è stata anche occasione per annunciare che la Veneranda Fabbriza del Duomo donerà 70 mini appartamenti, sulla Darsena (in via Gorizia), per gli studenti che scelgono di studiare nelle università di Milano. Gli appartamenti saranno pronti fra due anni. Leggi tutto »

Il 29 marzo assemblea degli iscritti Bilancio consuntivo 2017 e preventivo

Giovedì 29 marzo, nella Sala Barozzi dell’Istituto dei ciechi, in via Vivaio 7, a Milano (MM Palestro), alle h. 9,30 è convocata l'assemblea annuale degli iscritti all'Albo dei Giornalisti della Lombardia (elenchi Professionisti e Pubblicisti) con il seguente ordine del giorno: l)  Proposta di approvazione del bilancio consuntivo 2017 e della relazione del Consiglio. Presentazione della relazione del Collegio dei Revisori dei Conti; 2)   Proposta  di  approvazione  del  bilancio  preventivo  2018  e della  relazione  del  Consiglio.  Presentazione  della relazione del Collegio dei Revisori dei Conti. Leggi tutto »

Alessandro Galimberti (presidente OgL) e Marcello Cardona (questore di Milano): "Valorizzare competenza e professione"

Il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Alessandro Galimberti e il questore di Milano, Marcello Cardona, si sono incontrati questa mattina negli uffici del Palazzo della Questura, in via Fatebenefratelli 11, a Milano. Durante il cordiale colloquio, durato più di un’ora, si è parlato dei problemi della categoria dei giornalisti, dei rapporti tra stampa, istituzioni e forze dell’ordine, ma anche di temi economico-sociali, giuridici e di attualità. Leggi tutto »

Candidati governatori a confronto dall’OgL, boom di contatti in streaming

Confronto pubblico con i candidati presidenti alla Regione Lombardia, questa mattina, nell’auditorium dell’Università Iulm, a Milano: 65 i giornalisti accreditati in rappresentanza di altrettante testate giornalistiche nazionali e locali (quotidiani, radio, televisioni e siti online), 111 collegamenti in streaming (radio, televisioni e siti web d'informazione quotidiana) equivalenti a quasi 1,5 milioni di potenziali utenti (calcolati sul dato medio di accesso dei siti web e di audience delle radio e televisioni collegate) con una trasmissione media di un'ora e mezzo su due ore di diretta. Si è trattato di un evento mediatico fra i più significativi nell’ultimo anno in Lombardia. Leggi tutto »

Condividi contenuti