Primo Piano

Mercoledì, 17 ottobre 2018 Attualità

(Ansa) – Roma, 17 ottobre 2018 - Nuove modalità di accesso alla professione giornalistica, che prevedano accanto alla laurea anche un corso universitario di un anno; più vigilanza per l'iscrizione all'elenco dei pubblicisti, con un percorso biennale maggiormente documentato per verificare che non ci siano abusi e che l'attività sia svolta correttamente; il superamento del carattere di esclusività professionale, purché non ci sia conflitto di interesse; la regolamentazione del settore degli uffici stampa con l'istituzione di un registro. Infine il cambio del nome in Ordine del Giornalismo, affinché sia chiara la funzione di un'istituzione deputata, per legge, a garantire il diritto dei cittadini a essere informati nel rispetto dell'Art.21 della Costituzione. Sono i nodi centrali espressi nelle Linee Guida per la riforma dell'Ordine dei Giornalisti approvate a larga maggioranza la notte scorsa dal Consiglio Nazionale e presentate questa mattina a Roma. 

E' entrato in vigore il "Testo unico dei doveri del giornalista"

Il 3 febbraio 2016, giorno del 53.mo compleanno della legge istitutiva dell’Ordine, che ha un’età di 19.332 giorni (53 anni), è entrato in vigore il "Testo unico dei doveri del giornalista", approvato a fine gennaio dal Consiglio nazionale. Il documento è nato dall'esigenza di armonizzare le carte deontologiche per favorire una maggiore chiarezza di interpretazione e facilitare l'applicazione di tutte le norme, la cui inosservanza può determinare la responsabilità disciplinare dell'iscritto all'Ordine. Il Testo recepisce i contenuti della Carta dei doveri del giornalista degli uffici stampa, della Carta dei doveri dell'informazione economica, della Carta di Firenze, della Carta di Milano, della Carta di Perugia, della Carta di Roma, della Carta di Treviso, della Carta informazione e pubblicità, della Carta informazione e sondaggi, del Codice di deontologia relativo alle attività giornalistiche, del Codice in materia di rappresentazione delle vicende giudiziarie nelle trasmissioni radiotelevisive e del Decalogo del giornalismo sportivo.  Leggi tutto »

In discussione, alla Camera dei Deputati, la proposta di legge sull'editoria

E' in calendario, in aula, alla Camera dei Deputati, il 22 febbraio, la proposta di legge sull'editoria. "Un passo in avanti importante. L'auspicio è che il via libera arrivi in tempi brevi". Lo affermano in una nota Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, segretario generale e presidente della Fnsi, per i quali l'approvazione dell'attuale proposta di legge "è imprescindibile per dare certezze ad un settore duramente provato dalla lunga fase di recessione e nel quale sono ancora numerose le aziende editoriali alle prese con piani di crisi e di ristrutturazione che si ripercuotono negativamente sul mercato del lavoro, sullo sviluppo e sulla qualità dell'informazione".

Leggi tutto »

Iscritti con reddito inferiore a 21 mila euro: assistenza fiscale gratuita per 730 e Imu

E’ a disposizione degli iscritti il servizio di assistenza fiscale per la compilazione della Dichiarazione dei redditi e la compilazione dell'Imu. La consulenza, con la compilazione delle dichiarazioni, è curata dal dottor Salvatore Gentile dello Studio Marcianesi & Partners, che riceve (nella sede dell’Ordine della Lombardia, via Antonio da Recanate 1, Milano) tutti i mercoledì dalle ore 11 alle 13. I colleghi in regola con il pagamento delle quote annuali e che intendono usufruire di questa consulenza, dovranno prenotare un appuntamento con il fiscalista telefonando allo 02/6771371. Leggi tutto »

Invariate le quote 2016 d’iscrizione all'Albo: quando, come e dove pagare

Anche per il 2016 le quote associative rimangono invariate a 100 euro (50 per gli iscritti che usufruiscono di pensione di vecchiaia o invalidità). La scadenza per il pagamento è il 31 gennaio 2016. Oltre questa data, scatta una mora del 10%. Come ogni anno, è Equitalia a inviare l’avviso bonario tramite posta. All’interno della lettera (in distribuzione in questi giorni) è contenuto il bollettino già compilato con l’indicazione delle modalità di pagamento. Leggi tutto »

Concerto con l'Orchestra Verdi di Milano, il 30 gennaio, nell'Auditorium Mahler

Come da tradizione l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi vuole inaugurare la nuova Stagione con un concerto aperto ai giornalisti iscritti all’Ordine della Lombardia. Il concerto si terrà sabato 30 gennaio alle ore 20 presso l’Auditorium di Largo Mahler. Leggi tutto »

Master in giornalismo "Walter Tobagi" (ex Ifg di Milano): Claudio Lindner è il nuovo vice direttore

Si è insediato in questi giorni il nuovo vice direttore del Master in giornalismo “Walter Tobagi”, Claudio Lindner. Giornalista professionista dal 1982, laureato in Economia all’Università Bocconi di Milano, fin dall’inizio della sua carriera si è occupato di economia e finanza. Gli esordi nelle prime emittenti radiofoniche libere, il successivo lavoro all’agenzia di stampa Radiocor per finire al quotidiano Il Sole24 Ore e al Corriere della Sera dove è stato per tredici anni (dal 1990 al 2003), ricoprendo importanti  incarichi nella redazione di Economia. E’ stato poi corrispondente da New York e inviato da Bruxelles, sempre per il Corriere della Sera. Leggi tutto »

Freelance a reddito zero: in Italia sono 4 su dieci. Allarme Lsdi

Nel 2014 lavoro autonomo al 64,6% e reddito zero per 4 giornalisti ‘’freelance’’ su 10. Sono i dati più rilevanti segnalati dal Rapporto annuale sulla professione giornalistica a cura di Lsdi.. “Il processo di progressiva contrazione del lavoro dipendente e la parallela crescita del peso del lavoro autonomo – osserva fra l’altro il Rapporto, giunto alla sesta edizione – continuano ad essere i tratti salienti dell’evoluzione della professione in Italia, come mostrano i dati dell’Inpgi e degli altri istituti di categoria relativi al 2014″.  Leggi tutto »

Lo scoop è un delitto? A Fittipaldi e Nuzzi la solidarietà di quattro Ordini regionali dei giornalisti

Lo scoop è un delitto? “Concorso nel reato di divulgazione di notizie e documenti riservati” è l’accusa per cui sono finiti sotto processo in Vaticano i colleghi Emiliano Fittipaldi (in foto a sinistra) e Gianluigi Nuzzi, autori di due libri sugli affari all’interno della Santa Sede. Per noi è compito del giornalista diffondere notizie e documenti utili affinché i cittadini siano informati ed è bene ricordare che in Italia esiste per questo l’articolo 21 della Costituzione. I presidenti degli Ordini regionali dei giornalisti di Lombardia, Lazio, Liguria e Toscana esprimono solidarietà e sostegno ai colleghi Nuzzi e Fittipaldi “rei’” di aver svolto il loro mestiere. Leggi tutto »

Varese capitale del giornalismo digitale Glocal: 2.400 presenze ai corsi di formazione per i giornalisti

Varese capitale del giornalismo digitale locale e globale. Le quattro giornate di Festival GlocalNews 2015 (da giovedì 19 a domenica 22), giunto alla quarta edizione, sono state frequentate da 6mila persone. Circa 2.400 le presenze ai corsi di formazione per i giornalisti (provenienti anche da Como, Lecco, Bergamo, Brescia, Milano, Novara, Torino). A confermare il successo e la credibilità che il festival è stato capace di costruirsi in questi anni ci sono i 30mila minuti di coinvolgimento di liveblog, i 13mila 400 tweet generati con hashtag #glocal15, oltre 400 foto pubblicate su Instagram, tre le radio digitali coinvolte con speaker provenienti, oltre che dall’Italia, dal Belgio, dall’Afghanistan e dal Giappone. Leggi tutto »

Condividi contenuti