Primo Piano

Lunedì, 16 dicembre 2019 Attività e Iniziative Ordine Lombardia

I lettori/cittadini hanno il diritto di ricevere un’informazione, chiara, leale, trasparente, ancorata alla verità e sganciata da qualsiasi interesse parallelo e confliggente, a cominciare dalla commistione pubblicitaria. Questi parametri non sono un optional per il bravo giornalista, bensì le condizioni inderogabili imposte dalla legge professionale (69/1963) e dal Testo unico dei doveri del giornalista (approvato dal Consiglio Nazionale il 27 gennaio 2016) per lo svolgimento della professione stessa.
Custodi e interpreti dei principi deontologici devono essere tutti gli iscritti all’Albo – professionisti e pubblicisti – e in particolare chi riveste posizioni organizzative e/o decisorie, a cominciare dai direttori delle testate che devono <assicurare ai cittadini il diritto di ricevere un’informazione corretta, sempre distinta dal messaggio pubblicitario attraverso chiare indicazioni> (articolo 10 Testo Unico).
La puntualizzazione si rende necessaria alla luce di recenti campagne pubblicitarie tracimate nelle pagine di economia delle principali testate, attraverso un suggestivo utilizzo delle immagini dei marchi narrati. 

Inchiesta dell’Ordine della Lombardia sulle 157 sentenze emesse dal Tribunale civile di Milano negli anni 2001 e 2002.

Diffamazione - Tribunale civile di Milano

Troppe le notizie inventate
e i giudici ci condannano
al risarcimento dei danni! Leggi tutto »

Lettura critica del volume di Domenico Bellantoni La lesione dei diritti della persona (onore e riservatezza)

Tabloid n. 5/2000

Lettura critica del volume di Domenico Bellantoni
La lesione dei diritti della persona (onore e riservatezza)

di Sabrina Peron, avvocato in Milano Leggi tutto »

Giornalisti, giudice unico e appello impossibile

da "Il Messaggero" del 19 gennaio 2000


Giornalisti, giudice unico
e appello impossibile

di Roberto Martinelli Leggi tutto »

Diffamazione a mezzo stampa. Giudici e uomini politici sono trattati allo stesso modo

Diffamazione a mezzo stampa.
Inchiesta dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia sulle 91 sentenze
penali emesse dal Tribunale di Milano nel biennio 2001-2002

Diffamazione - Tribunale penale di Milano Leggi tutto »

Cronisti , inviati e legge Il segreto professionale del giornalista

Cronisti , inviati e legge

Il segreto professionale del giornalista

di Sabrina Peron, avvocato in Milano Leggi tutto »

Suona il requiem per la libertà di stampa

"Guida al Diritto" n. 3/2000 - editoriale

Dopo la riforma
del giudice unico
suona il requiem
per la libertà di stampa

di Franco Abruzzo* Leggi tutto »

DIFFAMAZIONE A MEZZO STAMPA Critica politica e critica giudiziaria sono nel mirino dei giudici

DIFFAMAZIONE A MEZZO STAMPA - Analisi delle sentenze civili (2001 e 2002) della Corte d’Appello di Milano

Diffamazione - Corte civile d’Appello di Milano

Contro richieste medie singole di 18 miliardi liquidati appena 30
milioni di vecchie lire. Le sentenze del Tribunale confermate nel 67%
dei casi. Leggi tutto »

Parlamento contro i giornalisti La diffamazione senza appello

Nella seduta del 26 ottobre, la Camera conferma la volontà già espressa il 24 novembre 1999: informazione in pericolo

Parlamento contro i giornalisti
La diffamazione senza appello

 


di Franco Abruzzo Leggi tutto »

Condividi contenuti