Primo Piano

Giovedì, 12 aprile 2018 Attività e Iniziative Ordine Lombardia

“Il rapporto di lealtà con il lettore, prima ancora che il rispetto sostanziale della legge, impedisce la sostituzione clandestina di giornalisti con figure diverse e funzionali a meri progetti di marketing. E il direttore di testata che avalla tali piani ha una piena responsabilità etica, deontologica e giuridica, che condivide con il direttore editoriale”. È questo il richiamo pronunciato dal presidente dell’Ordine dei giornalisti lombardi, Alessandro Galimberti, nei confronti di Luca Dini, giornalista professionista e direttore editoriale di Condé Nast, convocato nella sede dell’Ordine in via Antonio da Recanate, dopo una serie di segnalazioni di lamentate irregolarità nell’assegnazione e nella turnazione di ruoli giornalistici all’interno del gruppo editoriale.

Professione giornalistica - Modifiche dei presidenti degli Ordini dei Giornalisti del Lazio-Molise, della Lombardia e del Veneto


Professione giornalistica - Modifiche dei presidenti degli Ordini dei
Giornalisti del Lazio-Molise, della Lombardia e del Veneto alla
proposta del relatore Passigli

Art. 1
1. L'esercizio dell'attività giornalistica è regolato e tutelato dalla presente legge. Leggi tutto »

Professioni liberali: D’Alema chiede una svolta epocale

ROMA,
23 ottobre - Aprire alla concorrenza, superando i «lacci» e le
«corporazioni». All’obiettivo di liberalizzare i mercati dei servizi
professionali il neo presidente del Consiglio, Massimo D’Alema, dedica
più di due cartelle del suo discorso programmatico (tenuto ieri) alla Camera. Leggi tutto »

2° TESTO UNIFICATO PROPOSTO DAL RELATORE PASSIGLI PER I DISEGNI DI LEGGE SULL'ESERCIZIO DELL'ATTIVITA' GIORNALISTICA (13/5/1997)

Art. 1
1.
In considerazione del ruolo e della rilevante responsabilità sociale
dell'informazione, l'esercizio dell'attività giornalistica è regolato e
tutelato dalla presente legge. Leggi tutto »

Professioni, la riforma guadagna il primo sì

Fissati i principi fondamentali  Stato/Regioni dopo la sentenza n. 353/2003 della Corte costituzionale Leggi tutto »

Modifiche tecniche proposte da Franco Abruzzo al secondo progetto Passigli sulla professione giornalistica

1) Il problema posto dal sen. Michele Bonatesta (An)
può essere superato agevolmente prevedendo (in coda all’art. 3 della
proposta Passigli) che possono essere iscritti all’Albo i pubblicisti Leggi tutto »

I "falsi" di Giavazzi

 IL TESTO DEL DPEF

".la liberalizzazione e privatizzazione dei servizi, la riforma delle professioni."

 

IL TESTO LIBERAMENTE INTERPRETATO DA GIAVAZZI MA DATO TRA VIRGOLETTE Leggi tutto »

3° TESTO UNIFICATO PROPOSTO DAL RELATORE PASSIGLI PER I DISEGNI DI LEGGE SULL'ESERCIZIO DELL'ATTIVITA' GIORNALISTICA (14/5/1997)

Art. 1
1.
In considerazione del ruolo e della rilevante responsabilità sociale
dell'informazione, l'esercizio dell'attività giornalistica è regolato e
tutelato dalla presente legge. Leggi tutto »

I giornalisti nella Costituzione

 .com del 10 maggio 2002


di Franco Abruzzo* Leggi tutto »

I rischi e i pericoli legati al referendum abrogativo

Bisogna
cogliere i suggerimenti offerti dalla sentenza della Corte
costituzionale di ammissibilità del referendum abrogativo della legge
n. 69/1963 per dare alla professione giornalistica una legge ponte a
«contenuto costituzionalmente vincolato» al fine:

1) di evitare il referendum; Leggi tutto »

Condividi contenuti