Primo Piano

Mercoledì, 17 ottobre 2018 Attualità

(Ansa) – Roma, 17 ottobre 2018 - Nuove modalità di accesso alla professione giornalistica, che prevedano accanto alla laurea anche un corso universitario di un anno; più vigilanza per l'iscrizione all'elenco dei pubblicisti, con un percorso biennale maggiormente documentato per verificare che non ci siano abusi e che l'attività sia svolta correttamente; il superamento del carattere di esclusività professionale, purché non ci sia conflitto di interesse; la regolamentazione del settore degli uffici stampa con l'istituzione di un registro. Infine il cambio del nome in Ordine del Giornalismo, affinché sia chiara la funzione di un'istituzione deputata, per legge, a garantire il diritto dei cittadini a essere informati nel rispetto dell'Art.21 della Costituzione. Sono i nodi centrali espressi nelle Linee Guida per la riforma dell'Ordine dei Giornalisti approvate a larga maggioranza la notte scorsa dal Consiglio Nazionale e presentate questa mattina a Roma. 

Diffamazione a mezzo stampa: rimane per ora la reclusione (ma la battaglia non è persa)

Vincono gli estremisti di Forza Italia
"richiamati" (poi) da Berlusconi – Anche le divisioni nel
centrosinistra hanno favorito la svolta repressiva

Bisogna recuperare il filo della riforma, lavorando con gli uomini e
le donne di buona volontà, che sono presenti in tutti i partiti
politici nazionali Leggi tutto »

DIECI ANNI DI GIURISPRUDENZA IN TEMA DI DIRITTO ALL'IMMAGINE

di Sabrina Peron, avvocato in Milano

La disciplina del diritto all’immagine è ricavabile dall’art. 10
cod. civ. e dagli artt. 96 e 97 legge 22.4.1941, n. 633, sul diritto
d’autore. Leggi tutto »

Colpo di scena sulla diffamazione: 3 anni di carcere per i giornalisti

Alla Camera è bagarre. Cosa prevede il nuovo testo. I primi commenti. Informazione:
Ordine giornalisti, situazione gravissima. Altre dichiarazioni sul carcere per giornalisti.
Il resoconto della riunione (dal sito della Camera).
Dichiarazione del premier Berlusconi
Dichiarazione di Franco Abruzzo Leggi tutto »

Proposta di legge a «contenuto costituzionalmente vincolato» sulla professione giornalistica - Marzo 97

Una
legge che dia «contenuto costituzionalmente vincolato» alla normativa
sulla professione giornalistica deve avere come punto di partenza sia
la legge 3 febbraio 1963 n. 69 (bisognosa di numerosissimi e profondi
aggiornamenti) sia le sentenze della Corte costituzionale sulla materia
sia la dottrina sia la giurisprudenza.

Leggi tutto »

IL PROGETTO "PASSIGLI DI RIFORMA" DELL’ORDINAMENTO DELLA PROFESSIONE GIORNALISTICA

IL PROGETTO "PASSIGLI DI RIFORMA"
DELL’ORDINAMENTO
DELLA PROFESSIONE GIORNALISTICA

Indice Leggi tutto »

1° TESTO UNIFICATO PROPOSTO DAL RELATORE PASSIGLI PER I DISEGNI DI LEGGE SULL'ESERCIZIO DELL'ATTIVITÀ GIORNALISTICA

SENATO DELLA REPUBBLICA

1° TESTO UNIFICATO PROPOSTO DAL RELATORE PASSIGLI
PER I DISEGNI DI LEGGE
SULL'ESERCIZIO DELL'ATTIVITÀ GIORNALISTICA

Art. 1
1. L'esercizio dell'attività giornalistica è regolato e tutelato dalla presente legge. Leggi tutto »

Riordino delle professioni intellettuali: l’Antitrust boccia il "Progetto Mirone"

Riordino delle professioni intellettuali:
l’Antitrust boccia il "Progetto Mirone" Leggi tutto »

Professione giornalistica - Modifiche dei presidenti degli Ordini dei Giornalisti del Lazio-Molise, della Lombardia e del Veneto


Professione giornalistica - Modifiche dei presidenti degli Ordini dei
Giornalisti del Lazio-Molise, della Lombardia e del Veneto alla
proposta del relatore Passigli

Art. 1
1. L'esercizio dell'attività giornalistica è regolato e tutelato dalla presente legge. Leggi tutto »

Riordino delle professioni intellettuali: l’Antitrust boccia il "Progetto Mirone"

Riordino delle professioni intellettuali:
l’Antitrust boccia il "Progetto Mirone" Leggi tutto »

Condividi contenuti