Primo Piano

Martedì, 21 gennaio 2020 Attività e Iniziative Ordine Lombardia

Il Consiglio dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, preso atto del rinvio a giudizio dell’ex direttore de Il Sole 24 Ore Roberto Napoletano, in qualità di amministratore di fatto del Gruppo 24 Ore, e in vista dell’apertura del dibattimento a suo carico per i reati di false comunicazioni sociali  e di aggiotaggio informativo, considerato che i fatti di cui è accusato, relativi alla presunta manipolazione dei dati di diffusione del quotidiano, violano il dovere di verità e di lealtà a cui tutti i giornalisti sono tenuti per legge, e che il mancato rispetto di tali principi è fonte di grave danno reputazionale p

L’editore non può manipolare gli articoli vistati dal direttore

Tensione nella redazione della testata on-line Tornado-Insider.com controllata da un gruppo olandese

L’editore non può manipolare
gli articoli vistati dal direttore Leggi tutto »

"CASO" DI BELLA: A PROPOSITO DI ETICA DELL'INFORMAZIONE

Il "caso" Di Bella ha mostrato che l’analfabetismo scientifico in
Italia ha raggiunto un livello di guardia. La scarsità di buona
informazione scientifica ha lasciato spazio a nicchie che vengono
prontamente occupate dalla pseudoscienza, dalla superstizione,
dall’irrazionalità. In queste condizioni è difficile instaurare un Leggi tutto »

Regolamento recante norme sulle procedure istruttorie dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato


Regolamento recante norme sulle procedure istruttorie dell'Autorità
garante della concorrenza e del mercato in materia di pubblicità
ingannevole - Dpr 10 ottobre 1996, n. 627


(1) Pubblicato nella Gazz. Uff. 14 dicembre 1996, n. 293.


IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Leggi tutto »

INTERNET E DIFFAMAZIONE: PROBLEMATICHE GIURIDICHE

di Sabrina Peron, avvocato in Milano 

Internet, in quanto mezzo di comunicazione di massa, rientra a pieno
titolo nella tutela di cui all’art. 21 della Costituzione, il quale
sancisce che "tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio
pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione". I Leggi tutto »

DIFFAMAZIONE: TRA FATTO NOTORIO E CONTESTO COMUNICATIVO

CRONACA E LEGGE (Con recensione al volume
"Le Parole Proibite – Giornalisti e querele - Manuale di Sopravvivenza"
di Celestina Dominelli e Aldo Fontanarosa)


 

di Sabrina Peron, avvocato in Milano Leggi tutto »

Pecorella: "Mai più carcere per i giornalisti". Serventi Longhi: "Fate presto"

Roma, 19 gennaio 2004. Diffamazione a mezzo
stampa. Basta carcere per i giornalisti. La promessa di Gaetano
Pecorella, presidente della Commissione giustizia della Camera, ha una
scadenza: fine legislatura. Ma c'è una condizione, appunto, bandire la
reclusione (fino a sei anni). Sul tavolo della Commissione giustizia Leggi tutto »

Condividi contenuti