Primo Piano

Giovedì, 16 maggio 2019 Attualità

“Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, considerando l’abnorme numero di iniziative giudiziarie temerarie il cui scopo è quello di colpire la libertà di stampa, si impegna a mettere in campo strumenti idonei allo scopo di sostenere i giornalisti oggetto di azioni legali intimidatorie. Tali strumenti dovranno essere adeguati alla natura giuridica dell’Ordine. Il Cnog, inoltre, promuove su questo tema un’azione coordinata con gli altri enti di categoria.” E’ quanto si legge in un ordine del giorno approvato all’unanimità dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti riunito oggi a Roma.

Dopo il mancato accordo sull’iter abbreviato parla Franco Abruzzo E ora con il referendum rischiamo di veder saltar tutto

da ItaliaOggi del 15 maggio 1997

Dopo il mancato accordo sull’iter abbreviato parla Franco Abruzzo

E ora con il referendum rischiamo di veder saltare tutto

di FABIANA GIACOMOTTI Leggi tutto »

L'esercizio del diritto di cronaca e la professione giornalistica

Di
tanto in tanto affiorano anche in ambienti avanzati della società
italiana discorsi sull'opportunità di limitare il diritto di cronaca -
un diritto costituzionale - nel nome di un superiore interesse.
L'ultimo tentativo (meno cronaca sulla fase iniziale delle indagini su fatti mafiosi)
porta la firma di un magistrato al quale tutti dobbiamo molto: Leggi tutto »

Abruzzo: «Innovativo il lavoro svolto dal sen. Stefano Passigli»

Comunicato stampa

Milano, 24 luglio 1997

Testo di legge di riforma approvato alla Commissione Affari costituzionali del Senato Leggi tutto »

Svolta della Fnsi, mentre il Parlamento rafforza la professione giornalistica

La Camera dei deputati il 18 dicembre 1996 ha approvato definitivamente la legge n. 675 sulla privacy informatica ("Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali").
L'articolo 7 impone a chi procede a un trattamento di dati personali
l'obbligo di darne notificazione al «Garante per la tutela delle Leggi tutto »

Riforma dei giornalisti primo passo verso la trasformazione degli Albi

Da "Il Sole 24 Ore" del 26 luglio 1997

Riforma dei giornalisti primo passo
verso la trasformazione degli Albi

di Franco Abruzzo Leggi tutto »

La posizione della Fieg

La
Fieg (Federazione italiana editori giornali) ha preso posizione sulla
questione di un «nuovo ordinamento della professione giornalistica» con
un documento datato 11 febbraio 1992. Questo il testo del documento: Leggi tutto »

Abruzzo: «La riforma Passigli sia discussa presto in Senato»

Abruzzo: «La riforma Passigli sia discussa presto in Senato» Leggi tutto »

I punti di una legge di riforma possibile

Il
referendum di Pannella ha un merito indubbio: quello di aver accelerato
il dibattito sulla legge del 1963 sull'ordinamento della professione
giornalistica. L'appartenenza all'Albo va legata, come si diceva,
esclusivamente al possesso di una laurea specifica in giornalismo (già
varata) o (per tutti gli altri laureati) alla frequenza obbligatoria di Leggi tutto »

IL PROGETTO "PASSIGLI DI RIFORMA" DELL’ORDINAMENTO DELLA PROFESSIONE GIORNALISTICA

IL PROGETTO "PASSIGLI DI RIFORMA"
DELL’ORDINAMENTO
DELLA PROFESSIONE GIORNALISTICA

Indice Leggi tutto »

Condividi contenuti