Primo Piano

Mercoledì, 17 ottobre 2018 Attualità

(Ansa) – Roma, 17 ottobre 2018 - Nuove modalità di accesso alla professione giornalistica, che prevedano accanto alla laurea anche un corso universitario di un anno; più vigilanza per l'iscrizione all'elenco dei pubblicisti, con un percorso biennale maggiormente documentato per verificare che non ci siano abusi e che l'attività sia svolta correttamente; il superamento del carattere di esclusività professionale, purché non ci sia conflitto di interesse; la regolamentazione del settore degli uffici stampa con l'istituzione di un registro. Infine il cambio del nome in Ordine del Giornalismo, affinché sia chiara la funzione di un'istituzione deputata, per legge, a garantire il diritto dei cittadini a essere informati nel rispetto dell'Art.21 della Costituzione. Sono i nodi centrali espressi nelle Linee Guida per la riforma dell'Ordine dei Giornalisti approvate a larga maggioranza la notte scorsa dal Consiglio Nazionale e presentate questa mattina a Roma. 

NORME PER LA PUBBLICAZIONE DI GIORNALI E PERIODICI

TRIBUNALE ORDINARIO DI MILANO
Ufficio Stampa (02.5433.3265)

NORME PER LA PUBBLICAZIONE DI GIORNALI E PERIODICI
(Legge 8-2-1948 n. 47 pubblicata nella G.U. del 20-8-1948)
NUOVE REGISTRAZIONI
(la registrazione avviene entro 15 gg) Leggi tutto »

Norme per presentare ricorso al Consiglio nazionale


Stralcio Legge 3.2.1963 n. 69

Art. 59 - Ricorso al Consiglio nazionale

Leggi tutto »

PROTOCOLLO SULLA TRASPARENZA PUBBLICITARIA

Protocollo d’intesa
firmato il 14 aprile 1988 tra il Consiglio nazionale dell’Ordine dei
giornalisti e la Federazione nazionale della Stampa italiana (Fnsi), e
Associazione italiana agenzie di pubblicità a servizio completo
(Assap), Associazione italiana studi di comunicazione (Aisscom),

Sentenza 11/1968 della Corte costituzionale


Sentenza 11/1968 della Corte costituzionale
L’Ordine dei Giornalisti è legittimo perché tutela l’indipendenza degli iscritti
Legittima la riserva della professione giornalistica ai soli iscritti all'Ordine
Leggi tutto »

(Vecchio) CODICE DI AUTODISCIPLINA DEL QUOTIDIANO "IL SOLE 24 ORE"

Premessa   A tutela della propria indipendenza e
attendibilità nonché per evitare conflitti di interesse derivanti dalle
caratteristiche stesse dell'informazione economica e finanziaria, i
giornalisti de “Il Sole‑24 Ore” sottoscrivono questo Codice di
Condividi contenuti