Primo Piano

Mercoledì, 17 ottobre 2018 Attualità

(Ansa) – Roma, 17 ottobre 2018 - Nuove modalità di accesso alla professione giornalistica, che prevedano accanto alla laurea anche un corso universitario di un anno; più vigilanza per l'iscrizione all'elenco dei pubblicisti, con un percorso biennale maggiormente documentato per verificare che non ci siano abusi e che l'attività sia svolta correttamente; il superamento del carattere di esclusività professionale, purché non ci sia conflitto di interesse; la regolamentazione del settore degli uffici stampa con l'istituzione di un registro. Infine il cambio del nome in Ordine del Giornalismo, affinché sia chiara la funzione di un'istituzione deputata, per legge, a garantire il diritto dei cittadini a essere informati nel rispetto dell'Art.21 della Costituzione. Sono i nodi centrali espressi nelle Linee Guida per la riforma dell'Ordine dei Giornalisti approvate a larga maggioranza la notte scorsa dal Consiglio Nazionale e presentate questa mattina a Roma. 

Stop a compensi lesivi della dignità professionale. Il monito del presidente Galimberti al direttore di un sito web

Stop  a compensi irrisori, all’idea di un “giornalismo” pagato 1,50 euro a pezzo e con retribuzione a scalare collegata al numero di click. Il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Alessandro Galimberti, ha convocato il direttore del giornale online Milanofree.it per chiedere ragione della campagna di reclutamento via web lanciata dalla testata, regolarmente registrata al Tribunale di Milano e diretta da un giovane pubblicista. Leggi tutto »

Praticanti, esame di Stato il 18 aprile

Il  18 aprile 2018 si svolgerà, a Roma, la prossima sessione d’esame per l’idoneità professionale. La delibera è stata firmata dal Consiglio nazionale nella seduta dello scorso 14 novembre 2017 a norma degli artt. 29 e 32 della Legge n. 69 del 3.2.1963 (e successive modificazioni). La prova scritta dei praticanti è prevista alle 8,30 all’Ergife Palace Hotel di via Aurelia 617. Alla prova scritta sono ammessi a partecipare i candidati che, alla data del 18 aprile 2018, abbiano compiuto il prescritto periodo di praticantato giornalistico (art. 46, 1 comma del Dpr n. 115 del 4.2.1965) e abbiano partecipato a corsi di formazione o di preparazione teorica anche "a distanza", della durata minima di 45 ore, Leggi tutto »

Cnog e Ordine lombardo: firmata l'intesa che chiude lunghi contrasti

L’Ordine lombardo e il Consiglio nazionale dei giornalisti hanno firmato oggi a Roma la riappacificazione dopo anni di aspri contrasti. I presidenti neoeletti, Alessandro Galimberti (OgL) e Carlo Verna (Cnog), hanno condiviso una scrittura privata che mette fine ai due procedimenti giudiziari civilistici in corso da lungo tempo. Al centro della controversia questioni contabili sulle quote di spettanza del Cnog -  principalmente in relazione a iscritti morosi e/o cancellati negli anni dall’Ordine lombardo – e, sull’altro versante, il mancato riconoscimento a Milano dei rimborsi per la formazione professionale continua in relazione ai corsi di aggiornamento con crediti formativi. Leggi tutto »

Ricongiungimento prorogato al 2019

Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti lo scorso 13 dicembre ha deliberato, anche su sollecitazione della quasi totalità degli Ordini regionali, la proroga fino al 31.12.2019 del percorso del Ricongiungimento (il passaggio cioè dall'Elenco Pubblicisti all'Albo Professionisti, previo esame di Stato a Roma, secondo i criteri interpretativi dell'art. 34 della Legge 69/1963 sull'iscrizione al registro dei Praticanti). Le condizioni e le modalità di accesso (iscrizione da almeno cinque anni all’Elenco Pubblicisti, regolare versamento dei contributi Inpgi sui compensi percepiti per almeno 36 mesi, di cui 18 nell'ultimo triennio, documentazione attestante il lavoro giornalistico, reddito indicativo di un minimo contrattuale lordo di 12.000 euro, tirocinio con svolgimento di un corso online di 40 ore più 8 ore di aula con un programma definito e certificato dall'Ordine regionale, etc.) restano invariate. Leggi tutto »

Freelance, precariato e salari ridotti Giornalisti in piazza Scala a Milano

(Ansa) Il crollo dell'occupazione – 3.500 dipendenti in meno in 5 anni a livello nazionale, 800 fino a ora quest'anno - la sensibile riduzione dei salari falcidiati da stati di crisi con cassa integrazione, solidarietà e prepensionamenti, la talvolta drammatica condizione dei collaboratori pagati 5 euro a pezzo. Sono stati questi i temi al centro della manifestazione alla quale hanno preso parte oltre 300 lavoratori organizzata dall'Associazione lombarda dei giornalisti (Alg), questa mattina, in piazza della Scala a Milano. Nella regione cardine dell'editoria i contratti di lavoro dipendente erano 5.114 nel 2012. Oggi, nel 2017, sono 4.301. Leggi tutto »

Insulti a cronista sportivo. Galimberti: "Il legislatore intervenga con urgenza per i reati sui social network"

Il Cdr del Giorno esprime solidarietà al collega Nicola Palma, insultato sugli striscioni degli ultras dell'hockey Milano per aver scritto, nell'ambito di un servizio sull'estrema destra a Milano, che il loro leader è indagato per estorsione dopo la denuncia di alcuni ex soci del bar del Pala Agorà. Notizia peraltro confermata dall'avvocato dell'ultrà, singolarmente ospitato in conferenza stampa al Pala Agorà per replicare al nostro giornale insieme all'amministratore del bar che evidentemente non è tra i denuncianti. Conferenza stampa riportata, per stralci, sulla pagina Facebook Curva del Milano, insieme allo striscione che insulta il collega, omettendo di riferire che il nostro giornale si è reso disponibile ad ascoltare il protagonista dell'articolo in compagnia del suo legale. Leggi tutto »

Si è chiuso il Festival digitale Glocal: 8mila presenze, più di 2mila giornalisti

Con oltre 180 relatori, 50 eventi in tre giorni e 8 mila presenze (di cui circa 2 mila giornalisti provenienti dalle province lombarde e da altre regioni come Piemonte, Liguria, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Basilicata, Sicilia) si è chiusa la sesta edizione di  Glocalnews 2017. Leggi tutto »

La GdF al Sole 24 Ore e a La Verità. Galimberti: "Il Csm faccia chiarezza"

L'accesso della polizia giudiziaria della Gdf nelle redazioni e nel sistema informatico del Sole 24 Ore - avvenuto venerdì notte nelle sedi di Milano e di Roma e nella redazione de La Verità, a margine dell'inchiesta sul finanziamento dei servizi segreti attraverso conti correnti accesi nella Popolare di Vicenza - ripropone con forza il tema della proporzionalità degli atti di indagine delegati dalla Procura, e perciò del rispetto dei diritti dei giornalisti, delle loro fonti e, in definitiva, dei lettori/cittadini.  Leggi tutto »

Associazione Tobagi per il giornalismo: Fabio Cavalera nuovo presidente

Il Consiglio di presidenza del’Associazione per la formazione al giornalismo Walter Tobagi, insediato oggi dal nuovo Consiglio dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia presieduto da Alessandro Galimberti, ha provveduto a nominare le cariche per il prossimo triennio. Presidente dell’Associazione Walter Tobagi è Fabio Cavalera (inviato del Corriere della Sera), segretario Lucia Bocchi (Mondadori), tesoriere Franco Ordine (giornalista sportivo de Il Giornale e Mediaset). Leggi tutto »

Condividi contenuti