I giornalisti dell’agenzia “Il Velino” senza stipendio

 

 

“L’assemblea di redazione di ‘Agv-Agenzia giornalistica il Velino’ denuncia la grave violazione da parte dell’azienda che a tutt’oggi non ha ancora pagato gli stipendi di febbraio e minaccia di non pagarli a tempo indeterminato. Un comportamento inaccettabile”. Ad affermarlo i giornalisti dell’agenzia in un duro comunicato nel quale hanno anche epresso la loro sfiducia unanime  verso l’editore-direttore, Luca Simoni, e chiesto “le dimissioni dell’amministratore delegato di Fcs Communications, Fausto Simoni”. “Dal management l’ennesimo schiaffo a una redazione alla quale non è stato versato gran parte del Tfr presso il Fondo complementare di categoria e che ormai dal 2012 subisce una stagione interminabile di ammortizzatori sociali culminati nell’attuale cigs fino al 70% (con uno sperpero delle risorse dell’Inpgi e nonostante l’erogazione di fondi governativi per svariati milioni di euro per almeno i primi cinque anni di questa presunta crisi)”, scrive ancora il Cdr. “Una stagione di mancati accordi col sindacato che ha decimato una redazione che nel 2009 poteva contare su 33 giornalisti ex art. 1 e oltre 40 collaboratori. Ad ottobre ad alzare i calici per il ventennale dell’agenzia di stampa quotidiana “Il Velino”, fondata nel 1998 dai giornalisti Lino Iannuzzi, Roberto Chiodi e Stefano De Andreis, saremo forse in 19”.

 

 

“L’assemblea di redazione di ‘Agv-Agenzia giornalistica il Velino’ denuncia la grave violazione da parte dell’azienda che a tutt’oggi non ha ancora pagato gli stipendi di febbraio e minaccia di non pagarli a tempo indeterminato. Un comportamento inaccettabile”. Ad affermarlo i giornalisti dell’agenzia in un duro comunicato nel quale hanno anche epresso la loro sfiducia unanime  verso l’editore-direttore, Luca Simoni, e chiesto “le dimissioni dell’amministratore delegato di Fcs Communications, Fausto Simoni”. “Dal management l’ennesimo schiaffo a una redazione alla quale non è stato versato gran parte del Tfr presso il Fondo complementare di categoria e che ormai dal 2012 subisce una stagione interminabile di ammortizzatori sociali culminati nell’attuale cigs fino al 70% (con uno sperpero delle risorse dell’Inpgi e nonostante l’erogazione di fondi governativi per svariati milioni di euro per almeno i primi cinque anni di questa presunta crisi)”, scrive ancora il Cdr. “Una stagione di mancati accordi col sindacato che ha decimato una redazione che nel 2009 poteva contare su 33 giornalisti ex art. 1 e oltre 40 collaboratori. Ad ottobre ad alzare i calici per il ventennale dell’agenzia di stampa quotidiana “Il Velino”, fondata nel 1998 dai giornalisti Lino Iannuzzi, Roberto Chiodi e Stefano De Andreis, saremo forse in 19”.