Netweek, Vittorio Farina si dimette da presidente e amministratore della società

Il consiglio di amministrazione di Netweek è stato informato oggi sulle dimissioni irrevocabili di Vittorio Farina dai ruoli di presidente e amministratore della società. Lo annuncia una nota. Il 14 settembre si era appreso che Vittorio Farina è stato arrestato per il presunto reato di bancarotta fraudolenta nel fallimento della Ilte, l’Industria Libraria Tipografica Editrice che un tempo stampava numerosi quotidiani e le Pagine Gialle. Il cda di Netweek, spiega ora la nota della società, preso atto delle dimissioni di Farina e ribadendo la continuità della gestione così come definita nel board dell’11 settembre, ha convocato un cda straordinario per venerdì 22 settembre, per la nomina di un nuovo presidente e la cooptazione di un nuovo amministratore. La società, si aggiunge, ribadisce che i soci di DHolding srl, società che esercita il controllo su Netweek sono i seguenti: Mario Farina 89,5%; Vittorio Farina, direttamente e tramite controllate, 7,3%; Domani srl, società controllata dai figli di Vittorio Farina, 3,2%.