Media News Estero

Bufale in Rete: la Germania studia sanzioni di 500mila euro per chi posta notizie false sui social

La Germania vuole punire Facebook e altre piattaforme social per la diffusione delle bufale, proponendo sanzioni da 500 mila euro per ogni notizia falsa non rimossa entro 24 ore. L’ipotesi, secondo quanto riporta il sito Deutsche Welle, sarebbe allo studio da parte della coalizione di governo tedesca che include l’Unione Democratica Cristiana, il partito di Angela Merkel, e potrebbe tramutarsi in una nuova legge. La mossa sarebbe dettata dalla preoccupazione per gli effetti sulle prossime elezioni in Germania, nel 2017, della proliferazione di notizie false e di intrusioni dall’esterno. Leggi tutto »

Facebook studia un piano per bloccare le "notizie bufala" in Rete

Dopo le polemiche scoppiate per la presenza di notizie false sui social media, mossa di Facebook per cercare di limitarle. Come? Attraverso le segnalazioni degli utenti, che avranno l’opzione di cliccare sul lato destro della storia se non la ritengono veritiera, e avvalendosi anche dell’ausilio di un software per individuare le fake news trainanti. Le segnalazioni passeranno poi nelle mani di un consorzio di giornalisti per essere verificate. Le storie ritenute false verranno etichettate come “contestate da controlli terzi”. Facebook modificherà anche il suo algoritmo per assicurarsi che le vicende ‘controverse’ non si diffondano troppo, mentre agli utenti che intendono condividerla verrà chiesto se sono davvero sicuri di volerlo fare. Leggi tutto »

21 Century Fox ufficializza l’offerta di acquisto per Sky, dal 39,1% al 100%

Il 15 dicembre il gruppo statunitense 21 Century Fox ha ufficializzato l’offerta di acquisizione del 100% di Sky Plc di cui è già socio di maggioranza con il 39.1% del capitale. Sul piatto 10,75 sterline ad azione per un totale di 11.7 miliardi di sterline, da cui detrarre il valore dei dividendi pagati dalla pay-tv. La valutazione rappresenta un premio del 40% rispetto al valore registrato in chiusura di contrattazioni dal titolo Sky il 6 dicembre scorso, ultimo giorno prima della presentazione dell’offerta di 21st Century Fox, e del 36% rispetto al 14 dicembre. Se si concluderá, l’acquisizione porterà il gruppo di Rupert Murdoch al dominio della pay tv nel Regno Unito, Germania e Italia. Secondo un comunicato di 21 Century Fox: “La logica strategica di questa unione è chiara. Leggi tutto »

La Bbc studia una piattaforma on demand per i contenuti in tutto il mondo

La Bbc vuole rendere accessibili i contenuti della radio in tutto il mondo. Lo ha confermato, dopo alcune indiscrezioni stampa, il direttore generale del gruppo, Tony Hall, a un evento di ‘Voice of the Viewer and Listener’. L’idea è quella di realizzare una piattaforma on demand per i contenuti di Bbc radio simile ad iPlayer per i video, ha spiegato Hall. Ed è una delle “grandi sfide” su cui Hall ha messo al lavoro il suo team. Il progetto, una sorta di “Netflix della parola parlata” aiuterà la Bbc a crescere oltre confine, ma anche a “diffondere la cultura e i valori britannici negli anni che abbiamo davanti”.

Wall Street Journal lancia un nuovo formato per l’edizione cartacea

Restyling in arrivo per il Wall Street Journal che dal 14 novembre lancerà un nuovo format per la sua edizione cartacea. Ad anticiparlo in una nota Gerard Baker, editor in chief del quotidiano. Il nuovo format del giornale, di proprietà di News Corp attraverso Dow Jones & Company, combinerà diverse sezioni e ridurrà la dimensione di alcune aree di copertura, diminuendo in particolare lo spazio dedicato alla copertura delle arti, della cultura e delle notizie locali. Leggi tutto »

Condividi contenuti