Media News Estero

Google leader mondiale della pubblicità digitale

Google si conferma leader mondiale nel mercato della pubblicità digitale. Un terzo dell’intero mercato (il 31,46% nel 2013 e il 32,84% nel 2013) passa da Google che si accaparra 38,62 miliardi di dollari sul totale di 117,60 miliardi di dollari. E’ quanto si legge nell’ultima rilevazione della società di ricerche statunitense eMarketer. L’anno scorso, nel 2012, la fetta di Google ammontava a 32,73 miliardi di dollari, il 31,46% del totale (104 miliardi di dollari) mentre nel 2011 occupava una quota del 32,08%  con 27,72 miliardi di dollari su un totale però inferiore, cioè di 86,43 miliardi di dollari. Leggi tutto »

Hacker siriani bloccano il sito del New York Times

(TMNews)  Pirati informatici vicini al regime di Bashar al Assad hanno annunciato di aver preso di mira i siti internet dei principali media statunitensi, bloccando per circa mezzora il New York Times. Il cosiddetto “Esercito elettronico siriano” ha comunicato di aver piratato portali appartenenti a Twitter e all’Huffington Post, rendendoli instabili, oltre a bloccare il New York Times. L’autorevole quotidiano statunitense ha attribuito i problemi informatici “a un attacco esterno “. Quando gli internauti hanno cercato di collegarsi a www.nytimes.com, l’unico messaggio che appariva era “Hacked by the SEA” (Piratato dal Sea). Leggi tutto »

Yahoo! punta sulle immagini e compra nuova start-up per Flickr

(ANSA) - ROMA, 26 AGO - Le immagini sono il ''cuore'' di Flickr e forse nel prossimo futuro lo saranno anche di una ricerca 'visiva' online sempre più intelligente. Yahoo! Leggi tutto »

Bbc, il programma del nuovo direttore Tony Hall sull’esempio di Google e Apple

(ANSA) L’obiettivo di Tony Hall, nuovo direttore generale della Bbc giunto alla guida dell’emittente pubblica britannica dopo una serie di ‘dimissioni’ eccellenti in seguito a scandali che hanno fatto tremare la gloriosa ‘zietta’ – come la tv pubblica è affettuosamente chiamata nel Regno Unito – è di ridurre la burocrazia in azienda proponendo un modello più snello. E a questo scopo ritiene che qualche lezione si possa imparare dalla Silicon Valley e dal modo in cui sono gestite grandi aziende come Google e Apple. In un intervento sul Sunday Telegraph, Tony Hall rivela di essere rimasto positivamente colpito se non addirittura ispirato nel corso di un recente viaggio negli Stati Uniti. Leggi tutto »

Un giornalista italiano nuovo vice direttore del popolare settimanale tedesco Stern

(ANSA) - BERLINO, 20 AGO - Un italiano nella cabina di comando di Stern: Giuseppe Di Grazia, 46 anni, da oltre dieci anni legato al popolare settimanale di Amburgo, è stato nominato vice direttore e va ad affiancare gli altri due vice direttori. Di Grazia ha cominciato a Stern come redattore sportivo divenendone poi il responsabile. Nel 2008 era a New York come corrispondente della testata e dal marzo scorso era capo degli Esteri. Ha studiato economia, politica e sociologia ad Amburgo e Parigi e frequentato la scuola di giornalisti Axel-Springer. Leggi tutto »

Condividi contenuti