Media News Italia

RadioMonitor 2016: Rtl sempre leader, boom di 105, Kiss Kiss e 101. Bene Rds, Deejay, Virgin e Radio 24

E’ stata pubblicata oggi l’indagine RadioMonitor 2016 relativa al secondo semestre 2016 e i dati  di ascolto dell’intero anno 2016. Al top della classifica si conferma Rtl 102.5 con 6 milioni e 957mila ascolti, seconda Deejay con 4,762, terza Radio 105 con 4,730. Seguono Rds con 4,705, Radio Italia 4,397, Radio 1 Rai 4,127, Radio 2 Rai 2,968, Virgin 2,369, Radio 24 2,032, Kiss Kiss 1,965, 101 1,752, Capital 1,643, 2° 1,572, Radio 3 Rai 1,436 e Rmc 1,175 Leggi tutto »

Audiweb, nel 2016 42 milioni di italiani hanno avuto accesso al web (il 75,8% da smartphone e tablet). Repubblica, Corriere e TgCom24 i siti d'informazione più seguiti

Nel 2016 l’online risulta disponibile per 42,6 milioni di italiani, l’88,7% della popolazione tra gli 11 e i 74 anni che dichiara di accedere a internet da qualsiasi luogo e strumento. Il 75,8% degli italiani – 36,4 milioni – dichiara di accedere a internet da telefono cellulare, +11,5% rispetto al 2015. La total digital audience nel 2016 ha registrato un valore medio di 29 milioni di utenti unici nel mese e di 22,1 milioni nel giorno medio, con un incremento dell’8,1% dell’audience quotidiana da mobile. Nell’ultimo mese di rilevazione, dicembre 2016, hanno navigato almeno una volta dai device rilevati (PC e mobile smartphone e tablet) 30,6 milioni di utenti unici, 23,1 milioni nel giorno medio. Lo dicono i nuovi dati Audiweb diffusi oggi.  Leggi tutto »

L’Unità compie 93 anni

L’Unità compie 93 anni. A ricordare il traguardo tagliato dal quotidiano fondato da Antonio Gramsci e apparso nelle edicole per la prima volta il 12 febbraio 1924 l’immagine della prima pagina di allora, riportato sulla prima pagina del quotidiano della scorsa domenica. “Una storia lunga e importante”, si legge nel messaggio, accompagnato dagli auguri, oltre che al giornale, anche ai suoi lettori e lavoratori. Leggi tutto »

Rapporto Lsdi: più della metà dei giornalisti iscritti all’Ordine è sconosciuto all’Inpgi

Oltre la metà dei giornalisti iscritti all’Ordine sono sconosciuti all’Inpgi. E gli iscritti alla previdenza di categoria sono per due terzi freelance iscritti alla gestione separata. Solo un terzo sono lavoratori dipendenti assunti con regolare contratto. Lo rivela lo studio ‘La professione giornalistica in Italia’, la crisi del settore nel rapporto di Lsdi, presentato in Fnsi. La forbice tra lavoratori dipendenti e autonomi si è via via allargata negli anni: Inoltre, la metà degli iscritti all’Ordine sono sconosciuti all’Inpgi: 54402 su 105.076 (dato aggiornato al 31 settembre 2015). Leggi tutto »

Ads ha approvato il nuovo regolamento sulle copie digitali. Riparte dal prossimo maggio

Il Consiglio di Amministrazione di ADS, riunitosi il 3 febbraio, ha deliberato l’approvazione del nuovo regolamento per la certificazione delle copie digitali, orientato alla centralità dell’utente finale e alla sua esplicita volontà di fruizione. Il regolamento  prevede anche l’adozione di evoluti strumenti tecnologici di controllo dell’avvenuta attivazione. Le nuove regole entreranno in vigore da maggio 2017 “per consentire agli operatori del settore gli opportuni adeguamenti dei propri sistemi informativi”. Il consiglio ha inoltre rilasciato i certificati relativi alle diffusioni 2015 deliberando, in coerenza con quanto già posto in atto nel 2016, la temporanea sospensione della certificazione delle copie digitali multiple. Leggi tutto »

Condividi contenuti