Media News Italia

Visto e Novella 2000, la Visibilia di Daniela Santanché avvia le procedure per i licenziamenti collettivi

La Visibilia di Daniela Santanchè ha avviato le procedure per i licenziamenti collettivi per Visto e Novella 2000. Ad annunciarlo una nota del Cdr dei due giornali nella quale si parla di una comunicazione che “presenta gravi lacune e una ricostruzione sommaria dei motivi che portano a lasciare a casa 14 giornalisti e impiegati, scaricando tutta la colpa sulla crisi del mercato editorialee sui costi del personale”. Leggi tutto »

Il Gruppo Sole 24 Ore cede il ramo formazione (il 49% va a Palamon Capital Partners)

Il Sole 24 Ore ha sottoscritto con Palamon Capital Partners un contratto per la cessione di una partecipazione del 49% di Business School24, società di nuova costituzione a cui sarà conferito il ramo aziendale dedicato alla formazione. Lo annuncia il gruppo editoriale in una nota. Il corrispettivo della cessione è stabilito – sulla base di una valorizzazione dell’enterprise value di BS24 di 80 milioni di euro – in 39,2 milioni e sarà corrisposto per 35,3 milioni all’esecuzione della cessione, per i residui 3,9 milioni al più tardi entro il 2023. Leggi tutto »

Ads, le diffusioni di giugno per quotidiani e settimanali. Al via il nuovo regolamento per le copie digitali

I dati Ads stimati dagli editori, riferiti al mese di giugno per le testate a periodicità quotidiana e settimanale. Leggi tutto »

Sole 24 Ore, buonuscita da 700 mila euro per l’ex direttore Roberto Napoletano

Il Sole 24 Ore ha riconosciuto un incentivo di 700mila euro per l’uscita dell’ex direttore Roberto Napoletano “in prossimità della scadenza del periodo di 6 mesi di aspettativa non retribuita”. E’ quanto si legge in una nota diffusa oggi dal gruppo editoriale “su richiesta della Consob”, ad integrazione di quanto comunicato in data 3 agosto 2017, con l’annuncio della risoluzione consensuale del rapporto di lavoro. Leggi tutto »

Rcs di Urbano Cairo torna in utile dopo nove anni

Per la prima volta dal 2008 Rcs torna all’utile nel primo semestre con un risultato netto di 24 milioni di euro, in miglioramento rispetto alla perdita di 2,1 milioni registrata nello stesso periodo del 2016. A comunicarlo una nota sui conti del gruppo editoriale, approvati oggi dal Cda. I ricavi consolidati  sono di 471,7 mln, in calo rispetto ai 504,1 mln dell’anno scorso 2016, “principalmente per la cessazione di alcuni contratti di raccolta pubblicitaria per conto di editori terzi, per il diverso piano editoriale dei collaterali , per la revisione della politica promozionale in Spagna e per il calo del mercato delle diffusioni”. Leggi tutto »

Condividi contenuti