Media News Italia

Contratto di servizio Rai-Stato, la denuncia di AgCom: “Difficile vigilare su risorse da canone e quelle da pubblicità”

Il nuovo Contratto di Servizio tra Stato e Rai “non ha tenuto in considerazione le indicazioni fornite da Agcom: non vi è alcun cenno alla ripartizione delle risorse fra canone e pubblicità. Peraltro, nel documento era stata evidenziata l’esigenza di specificare in concreto le linee per una applicazione uniforme dei limiti di affollamento pubblicitario alla generalità dei canali” del servizio pubblico e ciò “al fine di consentire ‘all’Autorità il pieno ed efficace esercizio dell’attività di vigilanza’”. Leggi tutto »

Condividi contenuti