Minacce ai cronisti, il Prefetto di Milano: 
“Massima attenzione alle intimidazioni sui social network” - Newsletter n° 6-2016

Ordine dei giornalisti della Lombardia
 
 
Newsletter n° 6-2016
Minacce ai cronisti, il Prefetto di Milano:
“Massima attenzione alle intimidazioni
sui social network”
 
 
 
 

Care colleghe, cari colleghi,

ecco, in sintesi, l’esito dell’incontro con il Prefetto di Milano, Alessandro Marangoni, che si è svolto in Prefettura martedì 21 giugno, e che avevamo preannunciato nei giorni scorsi:

 
 
 
 
 

 “In Italia non può esistere censura nei confronti della stampa. Certo, nel pieno rispetto dei ruoli e dell’autonomia di ciascuno, può essere opportuna una riflessione comune su come vengono diffuse talune notizie. In merito alle intimidazioni e alle minacce via web nei confronti dei giornalisti, mi impegno ad attivare sia il Questore sia la Polizia postale a una adeguata vigilanza, con particolare attenzione al fenomeno  dei social network”. Così il Prefetto di Milano, Alessandro Marangoni (in foto), che ieri mattina ha incontrato il presidente dell’Unione nazionale cronisti italiani (Unci), Alessandro Galimberti, e il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Gabriele Dossena. L’incontro si è reso necessario dopo l’escalation di intimidazioni e  minacce subite da alcuni cronisti segnalate allo “sportello cronaca” dell’Ordine lombardo. Dei 142 casi di intimidazioni e minacce in Italia, 14 casi (con 22 giornalisti coinvolti) si sono registrati in Lombardia, solo nei primi cinque mesi del 2016. Gli ultimi in ordine di tempo: un esposto da parte del sindaco di un Comune dell’hinterland milanese al Prefetto con richiesta di “un intervento urgente” nei confronti del settimanale Libera Stampa Altomilanese per un’inchiesta pubblicata a firma di Ersilio Mattioni e Sara Riboldi; poi esplicite minacce di morte nei confronti di Carmelo Abbate, caposervizio del settimanale Panorama e opinionista nella trasmissione tv “Quinto Grado”, che sta seguendo il processo Bossetti; infine altri insulti e intimidazioni nei confronti di tre giornalisti - Laura Marinaro, Albina Perri e Andrea Biavardi - del settimanale Giallo di Cairoeditore. Dossena e Galimberti hanno sottolineato la necessità di lavorare per ottenere una legge che consenta di arrivare al blocco immediato dell’attività intimidatoria. Durante l’incontro con il Prefetto si è parlato anche di accesso agli atti e ai documenti, sempre più spesso negato da parte della Pubblica Amministrazione. “Pur nella salvaguardia della rilevanza di pubblico interesse del lavoro dei giornalisti che accedono agli atti della P.A. e pur assicurando la trasparenza degli atti pubblici – ha ricordato il Prefetto - l’accesso ad alcuni documenti rientra nella facoltà di giudizio dell’amministratore. Una legge apposita tutela, invece, specificatamente i consiglieri comunali”.

 
 
 
 
 
 
 
 

Tutela dei minori sul web e cyberbullismo:
il 27 convegno Corecom e Ordine Lombardia

 

Lunedì 27 giugno, nella Sala Pirelli del Consiglio Regionale della Lombardia, si svolgerà il convegno dal titolo “Tutela dei minori sul web e cyber bullismo – Work in progress. Strategie d’intervento e soluzioni istituzionali”.  La Presidente del Corecom Lombardia, Federica Zanella,(in foto) oltre a fare il punto sulle strategie d’intervento e soluzioni istituzionali, illustrerà i dati riferiti ai primi due anni di attività dello Sportello Help Web Reputation Giovani e i risultati conseguiti dal Tavolo tecnico sul cyber bullismo istituito con la Prefettura di Milano. Al Convegno, prenderanno parte: il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, il presidente del Consiglio regionale Lombardia, Raffaele Cattaneo, il prefetto di Milano, Alessandro Marangoni, il Vice Questore vicario di Milano, Michele SinigagliaCosimo Ferri, Sottosegretario di Stato alla Giustizia con delega ai minori, Mario Zevola, Presidente del Tribunale dei Minori di Milano, Gabriele Dossena, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Antonio Martusciello, Commissario AGCom, Maurizio Mensi, Presidente Comitato Media e Minori, Franco Pizzetti, Università degli Studi di Torino, già presidente Authority Garante Privacy, Marco Valerio Cervellini, Responsabile progetti educativi Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni, Luca Bernardo, Presidente Commissione Nazionale Miur Disagio adolescenti-bullismo, Delia Campanelli, Direttore Ufficio Scolastico Lombardia e il coordinatore nazionale dei Corecom, Felice Blasi. Nel corso del convegno, Piermarco Aroldi, direttore OssCom-Università Cattolica, annuncerà i dati della ricerca su abitudini e comportamenti rischiosi dei giovani lombardi su internet condotta per Co.Re.Com. Lombardia. La partecipazione al convegno vale anche per l’acquisizione di crediti formativi.

 
 
 
 
 
 
 
 

Praticanti, esame di Stato a Roma il 26 ottobre
Entro il 14 settembre le domande

 

La sessione autunnale degli esami di Stato per i praticanti giornalisti è fissata per il prossimo 26 ottobre, all’Hotel Ergife di via Aurelia 617. Alle 8,30 inizierà la prova scritta. Le domande di ammissione devono essere redatte su apposito modulo online scaricabile dal sitowww.odg.it (sezione esami, modalità e date) e consegnate direttamente o inoltrate a mezzo posta (raccomandata r.r.) con i documenti di rito, alla Segreteria del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti (00185 Roma – Via Sommacampagna, 19) entro e non oltre il 14 settembre.

 
 
 
 
 
 
 
 

Un cordiale saluto a tutti
Gabriele Dossena
Presidente Ordine giornalisti Lombardia

 
 

 

Ordine dei giornalisti della Lombardia

Via A. da Recanate, 1
20124 Milano (MI)
tel: 02 6771371
www.odg.mi.it - odgmi@odg.mi.it
Se non vuoi più ricevere email per favore rimuovi l'iscrizione
© 2016 Ordine dei giornalisti della Lombardia, Tutti i diritti riservati