Newsletter n° 11 - 2013 - L'Ordine riparte a pieno ritmo

 
odg

Newsletter n.11/2013 del 26 settembre 2013

L’Ordine riparte
a pieno ritmo:
Consiglio di disciplina,
Master in giornalismo,
Pec, Borse di studio

  odg

Care colleghe e cari colleghi, il lavoro dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia è ripreso a pieno ritmo dopo la pausa estiva. Come sapete, con il vostro voto alle elezioni del 28 maggio, è nato un nuovo Consiglio che lo scorso 4 giugno mi ha nominato presidente. Intendo mantenere con tutti voi un rapporto diretto e costante. Vi informo quindi dei primi passi che stiamo facendo e delle prime iniziative che abbiamo deliberato in Consiglio.


odg  

Consiglio di disciplina, approvato il regolamento

S’è insediato, nei giorni scorsi, il Consiglio di disciplina territoriale (Cdt) istituito – come è noto – dalla Riforma dell’Ordine dei giornalisti introdotta con il Dpr 137 del 7 agosto 2012. Al Consiglio di disciplina sono affidati i “compiti di istruzione e decisione delle questioni disciplinari riguardanti gli iscritti all'Albo” (articolo 8, comma 1). L’avvio dei lavori del Cdt, si è reso possibile dopo che, lo scorso 9 luglio, la presidente del Tribunale di Milano, Livia Pomodoro, ha nominato i 9 componenti scelti tra una rosa di 18 nominativi indicati, come prevede la legge, dall’Ordine della Lombardia. In concomitanza con l’avvio dei lavori del Cdt, il Consiglio dell’Ordine della Lombardia, con la delibera approvata mercoledì 11 settembre a larghissima maggioranza (un voto contrario), ha così dato semaforo verde al nuovo regolamento, che di fatto costituisce l’ossatura di base e indica le linee-guida per l’operato del nuovo Consiglio di disciplina territoriale. Rispetto, collaborazione e vigilanza sulla deontologia sono i tre principi di fondo che ispirano e guidano il Consiglio dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia in relazione al neonato Consiglio di disciplina territoriale. Con l’approvazione del regolamento, l’Ordine della Lombardia è il primo – seguito da quello del Lazio - a dare una interpretazione della legge che per certi versi – lo abbiamo scritto e detto in più sedi – è piuttosto lacunosa. La tesi dell’Ordine lombardo è supportata da un parere del Ministero della Giustizia che, su esplicita richiesta, ha precisato: “E’ possibile conservare ai Consigli regionali dell’Ordine le funzioni concernenti l’accertamento di fatti e comportamenti  rilevanti sotto il profilo deontologico non in funzione decisoria, ma con la finalità di denuncia al consiglio territoriale di disciplina, cui è riservato il potere istruttorio e decisorio”.

Il Consiglio dell’Ordine della Lombardia rispetta dunque pienamente il potere di istruzione e decisione del Consiglio di disciplina, conservando nel contempo quel potere di vigilanza previsto dalla stessa legge, accertando (lo dice il Ministero) e segnalando eventuali violazioni deontologiche allo stesso Consiglio di disciplina di competenza, che in piena autonomia potrà avviare la pratica istruttoria. La possibilità da parte dell’Ordine di accertamento di eventuali violazioni ha una natura garantista nei confronti dei lettori e degli stessi giornalisti iscritti all’Albo ed è strettamente legata a quanto espresso nell’articolo 7 della legge di Riforma, quello cioè che - non a caso  -  dà all’Ordine stesso compiti di formazione professionale e aggiornamento sulla deontologia.


A Mario Consani
la presidenza dell’Associazione Walter Tobagi per la formazione
al giornalismo

  odg

Mario Consani, consigliere dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia e cronista giudiziario del quotidiano “Il Giorno”, è il nuovo presidente dell’Associazione per la formazione al Giornalismo (Afg) "Walter Tobagi" che gestisce il Master in giornalismo/Ifg dell’Università Statale di Milano. Consani è stato eletto (7 voti su 9) nella riunione del Consiglio dell’Ordine della Lombardia dell’11 settembre e succede a Stefano Gallizzi che ha retto lo stesso incarico dal 2009 a oggi. E’ la prima volta che la presidenza dell’Afg viene affidata a un ex allievo della Scuola di giornalismo di Milano. Consani infatti ha frequentato il biennio 1987/1989 dell’Ifg milanese. Il Master in giornalismo dell’Università Statale di Milano, che ha sede nel Polo di mediazione interculturale e comunicazione di Largo Montanelli, a Sesto San Giovanni, avvia alla professione 30 allievi-praticanti ogni due anni. L’accesso al Master è tramite concorso. Nato formalmente il 27 novembre 1974 per volere dell’allora presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Carlo De Martino, ha avviato il primo biennio nel 1977/1979 ed è stato il primo esperimento di Scuola di giornalismo in Italia. Nel 2009, con la rinuncia da parte della Regione Lombardia del finanziamento dell’iniziativa, la Scuola di giornalismo dell’Ordine di Milano è diventata Master/Ifg post-laurea, grazie a un accordo tra lo stesso Ordine dei giornalisti della Lombardia e l’Università Statale di Milano. Direttore dei corsi giornalistici del Master è Venanzio Postiglione, caporedattore centrale al Corriere della Sera, vice direttrice è Raffaella Calandra, inviata di Radio 24-Il Sole 24 Ore.


odg  

Le deleghe ai Consiglieri

Sono operative le prime deleghe affidate ai consiglieri. In particolare l’Urp, l’ufficio per i rapporti con il pubblico, è affidato al consigliere tesoriere Luca Pagni e al consigliere segretario Rosi Brandi. Pagni riceve il lunedì e il mercoledì dalle h. 10 alle h. 12,30, Brandi il martedì e il giovedì, sempre dalle h. 10 alle h. 12,30. Confermate poi le deleghe per lo “Sportello cronaca” (sportello.cronaca@odg.mi.it) affidato al consigliere Mario Consani e al collega Alessandro Galimberti (segretario dell’Unione nazionale cronisti e redattore di Norme e Tributi al Sole-24Ore). A Mario Consani è affidata anche la delega per i rapporti con il Consiglio di disciplina.


Pec obbligatoria,
sconti agli iscritti
con la convenzione Artema

  odg

Per il 2013 e per il 2014 si conferma l’obbligatorietà della Pec (Posta elettronica certificata) da parte di tutti gli iscritti agli Albi dell’Ordine. Lo stabilisce la legge (Decreto  n. 185 del 28/11/2008. Gazzetta Ufficiale n. 280 del 29 novembre 2008). La norma non si riferisce solo agli iscritti all’Ordine dei giornalisti ma a tutte le amministrazioni pubbliche e a tutti gli Ordini professionali fin dal novembre 2009. Le mail scambiate con gli iscritti tramite Pec sono state, dalla sua introduzione a oggi, più di 9.500, ma ancora pochi sono i colleghi che l’hanno attivata (oltre 4mila) e regolarmente rinnovata (2.300). I prezzi di mercato per una nuova attivazione della Pec variano da un minimo di 5 ai 25/30 euro l’anno a seconda dei provider. L’Ordine dei giornalisti della Lombardia ha stipulato con Artema Tecnologie e Sviluppo srl (società di consulenza e assistenza tecnica hardware e software) un accordo che prevede sconti speciali ai nostri iscritti, che potranno attivare la Pec al costo di € 3,90 + Iva per l’abbonamento annuale o di 7,40 + Iva per l’abbonamento biennale. La convenzione con lo sconto è riservata solo per le nuove Pec da attivare. La convenzione è valida dal periodo che va dal 1 ottobre 2013 al 31 marzo 2014. I rinnovi successivi, dopo 1 anno e i 2 anni dall’attivazione, manterranno i prezzi attualmente in vigore di € 5 + Iva per un anno e di € 13 + Iva per 3 anni. Per ulteriori info e per attivare (o rinnovare) la Pec consultare il sito www.giornalistilombardia.it e seguire le istruzioni o telefonare allo 02/26830103 – 36529814.


odg  

Redattore sociale,
10 borse di studio
per il seminario
di Capodarco
29 novembre -1 dicembre 2013

Anche quest’anno l’Ordine dei giornalisti della Lombardia rinnova il tradizionale bando per 10 Borse di studio rivolte ai colleghi freelance che intendono partecipare al seminario di Redattore sociale che si svolgerà da venerdì 29 novembre a domenica 1 dicembre 2013, presso la Comunità di Capodarco (in foto), nelle Marche. L’edizione di quest’anno, la XX°, avrà per titolo “La sostanza e gli accidenti. Giornalisti in cerca dell’essenziale, tra gli inganni della transizione”. La Borsa di studio dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia (di 350 euro ciascuna) copre il costo d’iscrizione, di soggiorno e parte delle spese di viaggio. Per partecipare alla Borsa di studio è necessario inviare una domanda con il proprio curriculum a segreteriapresidenza@odg.mi.it.


Glocal 2013, il patrocinio dell’Ordine di Milano alla convention di VareseNews

  odg

Giunge alla seconda edizione la convention organizzata da VareseNews sul giornalismo online locale. Dopo l’esordio dello scorso anno, in occasione dell’anniversario dei 15 anni di attività della redazione di VareseNews, la seconda edizione di GlocalNews si terrà, sempre a Varese, dal 14 al 17 ottobre, con il patrocinio dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia. L’appuntamento sarà l’occasione per fare il punto della situazione sul giornalismo online globale con la prospettiva tipica dell’informazione locale. Ci saranno convegni, spettacoli, laboratori, esperienze ed eventi con l’intervento di giornalisti, imprenditori, esperti del settore, artisti, politici, opinionisti, ricercatori e semplici appassionati. Per info: www.festivalglocal.it o www.varesenews.it


Gabriele Dossena
Presidente
Ordine dei Giornalisti
della Lombardia