Newsletter n° 8 - 2013

 
odg

Newsletter n.8/2013 del 11 giugno 2013

Cambio di presidenza all’Ordine della Lombardia
…a suon di musica

odg

Si sono svolte recentemente le elezioni per il rinnovo delle cariche all’Ordine dei giornalisti della Lombardia, elezioni che hanno messo in rilievo l’assenteismo dalle urne di molti colleghi, la voglia di sfogare su una delle istituzioni che rappresenta la categoria il disagio di chi si sente ai margini della società, espressi dalle molte schede bianche nonché dalle tante espressioni di dissenso sulle schede nulle.

Alla luce dei risultati elettorali e per tener fede al principio della rotazione negli enti di categoria ho preferito fare un passo indietro e favorire l’elezione a presidente del collega Gabriele Dossena, redattore all’economia del Corriere della Sera, con il quale ho condiviso la scorsa stagione di consigliatura. A Gabriele “l’onere” di mantenere il prestigio della nostra istituzione acquisito negli ultimi anni grazie alle tante iniziative culturali messe in campo, all’applicazione delle leggi con equità e equilibrio, tutti risultati favoriti da una bella squadra coesa che ha lavorato bene sul progetto di modernizzazione coerente con i tempi.

Il neo presidente alla luce della recente riforma Severino che sottrae al Consiglio i procedimenti disciplinari si dovrà dedicare soprattutto alla formazione che dal 2014 diventa permanente e obbligatoria per tutti i giornalisti, anche pensionati, che svolgono attività nei vari settori dell’informazione e dare quindi alla nostra istituzione un profilo diverso e nuovo, efficace per chi vuole esercitare il mestiere del giornalista in tempi così drammatici per l’occupazione. Troverete sul sito dell’ordine i colleghi eletti ed i loro curriculum professionali.

Nei giorni della campagna elettorale l’Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi ha proposto di offrire a tutti i giornalisti della Lombardia l’opportunità di partecipare gratuitamente ad un bellissimo concerto diretto dal Maestro John Axelrod. Sabato 18 giugno alle ore 20.30 all’Auditorium di largo Mahler a Milano si ascolterà la Sinfonia n. 4 di Johannes Brahms e la Sinfonia n. 5 di Ludwig van Beethoven, musica bellissima che forse in tanti conosciamo bene ma che ogni volta che si riascolta aggiunge qualcosa di nuovo.

Il progetto dell’orchestra sinfonica  è stato accolto con entusiasmo dal presidente in carica e, come si usa dire dal “past president” come segno di continuità culturale per un’istituzione importante nella comunità milanese e come testimonianza “in musica” di un passaggio di testimone fra persone che condividono le stesse aspirazioni.

Per prenotarsi è necessario mandare una mail ai colleghi dell’Ufficio Stampa (massimo.colombo@laverdi.org oppure paola.blandi@laverdi.org) entro e non oltre il 15 giugno. I posti sono assegnati ad esaurimento. Per altre info www.laverdi.org


Letizia Gonzales