Il Bilancio dell' Ordine. Il Futuro del Giornalismo

Newsletter n. 6 del 25 marzo 2008
di Letizia Gonzales

cari colleghi, vi ricordiamo che giovedì 27 marzo, alle ore 15, è convocata l’assemblea degli iscritti all’Ordine dei giornalisti della Lombardia, al Circolo della stampa di Corso Venezia 16, per l’approvazione del bilancio consuntivo 2007 e preventivo 2008. Vi sarà sicuramente arrivata la lettera di convocazione che abbiamo spedito il 19 febbraio. E’ un appuntamento importante perché i “numeri” spiegano la grande attività del Consiglio nei suoi primi nove mesi, i problemi superati in gran parte, il lavoro ancora da fare, il delicatissimo equilibrio della nostra Scuola di giornalismo. Per tutti questi motivi, ma anche perché la condivisione di un percorso nuovo è di stimolo a questo gruppo dirigente, vi invitiamo numerosi a partecipare. Nello stesso giorno, tra l’altro, al mattino alle 11 consegneremo a 18 colleghi le medaglie d’oro per i cinquant’anni di iscrizione all’Ordine.
A conclusione dell’assemblea generale vi daremo un’anticipazione sul lavoro commissionato ad Astra Ricerche, diretta da un nostro collega, Enrico Finzi, sul ruolo dei giornalisti nella società contemporanea, sul futuro dei mezzi di comunicazione e sull’efficacia della pubblicità. Una grande indagine che fotografa l’evoluzione del giornalismo e il suo futuro. I primi risultati paiono assai interessanti. Il sondaggio dà un’immagine sociale negativa dei giornalisti. Tuttavia è fortissima la domanda collettiva di un giornalismo competente e autonomo specie nell’era di Internet, che accresce il numero delle informazioni ma anche il bisogno di comprensione, verifica e gerarchia delle notizie. Per la prima volta, da molti anni, le prospettive a medio termine della professione sono positive, anche perché la riduzione del ruolo e dell’indipendenza dei giornalisti ha finito per indebolire i prodotti editoriali, contribuendo al tracollo dell’efficacia della pubblicità, il cui rilancio sarà legato alla riqualificazione giornalistica dei ‘media’. La ricerca riserva molte altre sorprese. I risultati completi saranno presentati durante un convegno che organizzeremo entro giugno.

Giornalismo investigativo
Borse di studio da 6 a 10

Si è conclusa l’iniziativa che avevamo lanciato un mese fa delle Borse di studio di 1.200 euro ciascuna per un corso di giornalismo investigativo che prevede 90 ore di lezione e laboratori all’interno di un Master di 291 ore complessive. Ci hanno scritto e mandato curriculum una trentina di colleghi freelance, tanto che abbiamo deciso di portare da 6 (originariamente previste) a 10 il numero delle Borse di studio da assegnare. Vogliamo, con questa iniziativa sottolineare l’importanza della formazione dei colleghi nel giornalismo d’inchiesta. I vincitori delle nostre Borse di studio (la cui selezione è affidata a un gruppo di lavoro formato dai consiglieri Stefano Gallizzi, Mario Molinari e Alberto Comuzzi) saranno pubblicati sul sito dell’Ordine www.odg.mi.it. Chi, invece, vuole partecipare all’intero Master (coordinato da Loretta Napoleoni, una delle maggiori esperte di terrorismo ed economia internazionale) può ancora farlo (la scadenza per le iscrizioni è il 3 aprile) contattando direttamente il coordinatore del Master Leonida Reitano (cell: 348/91.555.06) oppure scrivendo a info@giornalismoinvestigativo.org o consultando, oltre al nostro portale www.odg.mi.it, il sito www.riognalismoinvestigativo.org. Ricordiamo solo che gli iscritti all’Ordine dei giornalisti della Lombardia hanno, in ogni caso, uno sconto del 15% sull’intero Master. Questo è il secondo progetto di Borse di studio rivolte ai freelance. Con il primo, che aveva per tema “Un ponte tra la Lombardia e l’Africa”, avevamo mandato tre colleghi a Nairobi a seguire la conferenza internazionale sui conflitti africani. Il loro reportage è stato pubblicato sul secondo numero di New Tabloid. Visto il successo e la partecipazione – hanno un ottimo riscontro tra i colleghi – ne proporremo presto altre.

Convegno sui rischi della professione

Per il prossimo mese di luglio organizzeremo, poi, insieme alla Facoltà di Giurisprudenza dell’ Università Statale di Milano, un convegno internazionale sui rischi delle professioni intellettuali all’ interno del quale è prevista una tavola rotonda dedicata al giornalismo. Il Consiglio dell’Ordine della Lombardia ha anche deciso di partecipare con un piccolo contributo. Forniremo ulteriori particolari e dettagli su questo convegno quando sarà messa a punto l’organizzazione dell’iniziativa.

Corso praticanti
per l’esame di aprile

Il 27 marzo inizieranno i corsi per i praticanti che sono iscritti all’esame di Stato del 30 aprile. E’ il terzo corso che l’Ordine dei giornalisti della Lombardia organizza con il nuovo metodo delle 50 ore full immersion (il 27, 28 e 29 marzo e poi il 3, 4 e 5 aprile) al costo di 150 euro. Non è escluso che il Comitato esecutivo dell’Ordine nazionale si orienti a promuovere anche un’altra sessione straordinaria d’esame con prova scritta il 13 giugno. Purtroppo, causa elezioni, sarà ancora in uso la vecchia macchina da scrivere. E’ probabile che il pc potrà essere utilizzato invece nella sessione di ottobre.

Festival internazionale di giornalismo a Perugia

Cinque giorni di confronti, interviste, presentazioni di libri, proiezioni di documentari, serate teatrali. Oltre 100 relatori e più di 40 eventi al Festival Internazionale del Giornalismo che si terrà dal 9 al 13 aprile a Perugia. Si parlerà di libertà di stampa e diritti umani, del futuro dei giornali, della questione mediorientale, del citizen journalism, di giornalismo ambientale, economico, investigativo e di guerra, del rapporto fra media e potere, di energia, geopolitica e media, di satira e informazione e di enogastronomia. Tutti gli appuntamenti sono gratuiti con possibilità di prenotazione on line a partire dal 1 marzo 2008 per garantirsi l'ingresso. Tutto il programma e maggiori informazioni su www.festivaldelgiornalismo.com

Premio Baldoni, al via la quarta edizione

La Presidenza della Provincia di Milano ha indetto la quarta edizione del Premio giornalistico in memoria di Enzo Baldoni, morto in Iraq alla fine dell’agosto 2004. Il primo premio consisterà nel finanziamento di un viaggio inchiesta del valore di 15mila euro. Saranno assegnati inoltre altri tre premi del valore di 5mila euro. Il regolamento del premio è consultabile suil sito www.provincia.milano.it . Per informazioni: 02/77.2409.2155, premiobaldoni@provincia.milano.it. I lavori dovranno essere consegnati entro le ore 12 del 30 maggio prossimo. I premi saranno consegnati dal Presidente della Provincia di Milano, Filippo Penati, come ogni anno l’11 settembre prossimo. Il concorso si articola in quattro sezioni: agenzia e stampa, radio e televisione, internet e fotografia. Saranno premiati i servizi pubblicati tra il primo luglio 2007 e il 30 maggio 2008, che abbiano raccontato i processi di dialogo e di comprensione tra diverse culture, etnie e religioni e che siano testimonianza di un impegno legato ai temi della pace, dello sviluppo sostenibile.

Letizia Gonzales
Presidente
Ordine dei Giornalisti della Lombardia