NORME PER LA PUBBLICAZIONE DI GIORNALI E PERIODICI

TRIBUNALE ORDINARIO DI MILANO
Ufficio Stampa (02.5433.3265)

NORME PER LA PUBBLICAZIONE DI GIORNALI E PERIODICI
(Legge 8-2-1948 n. 47 pubblicata nella G.U. del 20-8-1948)
NUOVE REGISTRAZIONI
(la registrazione avviene entro 15 gg)

1) DOMANDA: in carta da bollo a firma del proprietario,
diretta al Presidente del Tribunale intesa ad ottenere la registrazione
del periodico.
ESEMPIO: Il sottoscritto
........................................ (oppure: La sottoscritta
società .................................... con sede in
............................ , in persona del legale rappresentante sig
......................) CHIEDE la registrazione al Registro della
Stampa del periodico dal
titolo.........................................

Milano, data................................... - Firma (non autenticata)

2) DICHIARAZIONE in carta da bollo ai sensi dell'art. 5 Legge 8-2-1948 n. 47: da compilarsi attenendosi al seguente fac-simile, con firme dei sottoscrittori:

Al sig. Presidente del Tribunale di Milano.
Caratteristiche del periodico:
TITOLO...........................................................................................................
ARGOMENTO..................................................................................................
PROPRIETARIO.............................................................................................
SEDE...............................................................................................................
IN PERSONA DI............................................................................................
NATO
A............................................................................... 
RESIDENTE
A.....................................................................TEL.
.........................................
DIRETTORE RESPONSABILE.......................................................................
NATO
A............................................................................... 
RESIDENTE
A.....................................................................TEL.
.........................................
SEDE DELLA DIREZIONE (REDAZIONE).......................................................................
PERIODICITÀ.................................................................................................
EDITORE ......................................................... indicare anche se uguale al proprietario
SEDE...............................................................................................................
IN PERSONA DI............................................................................................
NATO
A............................................................................... 
RESIDENTE
A.....................................................................TEL.
........................................
TIPOGRAFIA *.....................................................................  
SEDE....................................................................................

Milano, li.....................................................................

Il Proprietario - Il Direttore responsabile - L'Esercente l'impresa giornalistica

..................... - .................................... - .................................................

3) DOCUMENTI: da allegare alla domanda:
- AUTOCERTIFICAZIONE DI CITTADINANZA ITALIANA E DI DI GODIMENTO DEI DIRITTI POLITICI 
entrambi
del Proprietario, del Direttore responsabile, dell'Esercente l'impresa
giornalistica. (Le 3 cariche possono essere cumulate nella stessa
persona);
- AUTOCERTIFICAZIONE DI ISCRIZIONE NELL'ALBO DEI GIORNALISTI DEL DIRETTORE RESPONSABILE;
se pubblicista o professionista fotocopia tessera Ordine (3 parti) dove occorre indicare:
dalla data del rilascio non sono intervenute variazioni (data e firma dell'interessato)
 se iscritto nell'Elenco speciale dei giornalisti:
 produrre certificato rilasciato dall'Ordine dei giornalisti.
 - SE IL PROPRIETARIO E L'ESERCENTE L'IMPRESA GIORNALISTICA SONO PERSONE GIURIDICHE (SOCIETÀ O ASSOCIAZIONE) allegare:
1) copia dello Statuto autenticato e bollato;
2)
autocertificazione sulla qualità di rappresentante legale della
società. Nel caso in cui la documentazione non fosse presentata dagli
interessati, occorre munirsi di delega.
 - SE L'ESERCENTE L'IMPRESA GIORNALISTICA E' DIVERSO DAL PROPRIETARIO ALLEGARE: 
contratto fra le parti registrato c/o uff. del Registro in Via Ugo Bassi - Milano.
- FOTOCOPIA CARTA D'IDENTITA' DEI SOTTOSCRITTORI
4) TASSE SULLE CONCESSIONI GOVERNATIVE: 
- € 129,11 da versare all'Ufficio Postale sul c/c 8003 Uff. Registro Tasse CC.GG. ROMA. su bollettino a 3 parti
5) MARCA DA BOLLO EURO 8,00

(*) Tecnica di diffusione:

Per la stampa indicare il nome e l'indirizzo della tipografia
Per il giornale radio indicare il nome della stazione emittente, la frequenza e l'indirizzo
Per il telegiornale indicare il canale, il nome dell'emittente, la sede e gli studi da cui si trasmette
Per il periodico telematico
allegare il contratto con il service provider, indicare il nome e
l'indirizzo del service provider, gli estremi del decreto di
autorizzazione del Ministero delle Comunicazioni e l'indirizzo web
della pubblicazione telematica

NB.: LE "ONLUS" sono esenti:
- dal pagamento delle tasse sulle concessioni giovernative
- dall'apposizione della marca da bollo
purchè, presentino l'iscrizione presso gli organi competenti: (REGIONE - PREFETTURA - MINISTERO)  

*-*-*-*

VARIAZIONE AI PERIODICI REGISTRATI

MUNIRSI DI MARCA DA BOLLO DA EURO 8,00

N.B. L'obbligo di dichiarare i mutamenti incombe sulla persona che esercita l'impresa giornalistica.

- VARIAZIONE DEL PROPRIETARIO O DELL'EDITORE: domanda in
carta da bollo firmata dal legale rappresentante uscente e subentrante,
allegare atto di passaggio di proprietà o di contratto d'affitto
redatto da un Notaio e regolarmente registrato (Ufficio del Registro)
autenticato e bollato. 
Nel caso il nuovo rappresentante o editore sia una persona giuridica allegare: 
* copia dello Statuto autenticato e bollato
* autocertificazione sulla qualità di rappresentante legale della società
Nel caso il nuovo rappresentante od editore sia una persona fisica allegare:
* autocertificazione di cittadinanza italiana e di godimento dei diritti politici
NB: se cambia anche la sede di redazione, indicarla nella comunicazione

- VARIAZIONE LEGALE RAPPRESENTANTE: domanda in carta da bollo firmata dal legale rappresentante uscente e subentrante.
Autocertificazione di cittadinanza italiana, di godimento dei diritti politici e di legale rappresentanza

-  VARIAZIONE DEL DIRETTORE RESPONSABILE: domanda in carta da
bollo firmata dal proprietario o dall’editore e dal nuovo direttore
responsabile, nella quale si chiede la sostituzione del direttore. 
Autocertificazione di cittadinanza italiana e di godimento dei diritti politici. 
Autocertificazione di iscrizione del direttore responsabile all'albo dei giornalisti, se pubblicista o professionista fotocopia tessera Ordine (3 parti) dove occorre indicare:
dalla data del rilascio non sono intervenute variazioni (data e firma dell'interessato)
 se iscritto nell'Elenco speciale dei giornalisti:
 produrre certificato rilasciato dall'Ordine dei giornalisti.


-  VARIAZIONE DI PERIODICITÀ, TITOLO, TIPOGRAFIA, INDIRIZZO (della direzione e/o della sede legale): domanda in carta da bollo a firma del proprietario o dell’editore. 
Per il cambio di sede legale unire verbale in copia autenticata e in bollo. 
Per il cambio titolo, se il direttore responsabile è iscritto nell'Elenco speciale, allegare nuovo certificato d'iscrizione.

- CESSAZIONE DELLA PUBBLICAZIONE: domanda in carta da bollo segnalando la chiusura del periodico a firma del legale rappresentante

- MESSA IN LIQUIDAZIONE DELLA SOCIETA': domanda in carta da
bollo segnalando la messa in liquidazione della società e la nomina del
liquidatore a firma dello stesso e del legale rappresentante della
società ove fosse diverso dal liquidatore. 
Documenti da allegare:
* verbale di messa in liquidazione autenticato e bollato (€ 11,00 ogni quattro pagine)
* autocertificazione del liquidatore
* fotocopia carta d'identità dello stesso.

- FALLIMENTO SOCIETA': domanda in carta da bollo segnalando
il fallimento della società e la nomina del curatore fallimentare, a
firma del curatore fallimentare. 
Documenti da allegare:
* sentenza di fallimento autenticata e bollata
* autocertificazione del curatore fallimentare
* fotocopia carta d'identità dello stesso.

- CAMBIO DENOMINAZIONE SOCIALE: domanda in carta da bollo
segnalando il cambio di denominazione sociale e indicando la nuova
ragione sociale a firma del legale rappresentante. 
Documenti da allegare:
* verbale relativo al cambio di denominazione sociale autenticato e bollato
* fotocopia carta d'identità del legale rappresentante.

- FUSIONE SOCIETA': domanda in carta da bollo segnalando la
fusione della società e l'eventuale nuovo rappresentante a firma del
legale rappresentante. 
Documenti da allegare:
* atto di fusione autenticato e bollato
* statuto autenticato e bollato
* autocertificazione del legale rappresentante (se di nuova nomina)
* fotocopia carta d'identità del legale rappresentante.

- NORME PER LA CONSEGNA OBBLIGATORIA DEGLI STAMPATI O PUBBLICAZIONI
Ogni stampatore ha l'obbligo di consegnare, per qualsivoglia suo stampato o pubblicazione, quattro esemplari alla Prefettura ed un esemplare alla Procura della Repubblica - Stanza 205 - Via Manara - Milano. 

In base alla legge 52/96 del 6.2.96 i cittadini comunitari
possono essere Editori e Direttori responsabili di quotidiani e
periodici

 

Nota sulla registrazione di giornali e periodici

L’articolo 5 della legge n. 47/1948, che disciplina la registrazione
dei giornali e dei periodici presso la cancelleria del Tribunale,
prevede il deposito di un «documento da cui risulti l’iscrizione
nell’Albo dei giornalisti nei casi in cui questa sia richiesta dalle
leggi sull’ordinamento professionale» (come puntualmente stabiliscono
il primo e il secondo comma dell’articolo 46 della legge n. 69/1963). Questa norma - (in base alla quale «la registrazione di un giornale o di un periodico viene subordinata alla produzione “di un documento da cui risulti l’iscrizione (del direttore, ndr) nell’Albo dei giornalisti...”») - è stata definita costituzionalmente legittima dalla sentenza n. 98 della Corte Costituzionale (2-10 luglio 1968).