Franco Abruzzo è ancora il più votato, ma cerca una squadra per governare. Deciderà il ballottaggio (27/28 maggio)

Franco Abruzzo è ancora il più votato,
ma cerca una squadra per governare.
Deciderà il ballottaggio (27/28 maggio).

Fra i professionisti prevale l’alleanza Cosi-Gallizzi,
tra i pubblicisti il Movimento “Giornalisti per
la Costituzione” (cartello al quale aderiscono autonomamente
Stampa democratica, Quarto potere e Tribuna Stampa).
Oggi lo scrutinio delle schede per il Consiglio nazionale.

Milano, notte 21-22 maggio 2007.
Franco Abruzzo, presidente dell’Ordine di Milano dal 15 maggio 1989, è
in bilico. Questo è il dato più importante emerso dallo scrutinio delle
schede del voto regionale. L’alleanza tra “Nuova Informazione” (lista
di sinistra, guidata da Marina Cosi) e il “Movimento liberi
Giornalisti”, di cui è leader Giuseppe Gallizzi, vicino a Forza Italia
e ad An, ha segnato un buon successo tra i professionisti, anche se
Franco Abruzzo (leader del “Movimento Giornalisti per la Costituzione”
e fondatore con Walter Tobagi e Massimo Fini della componente sindacale
moderata di “Stampa democratica”) è risultato, ma d’un soffio, il più
votato tra i giornalisti professionisti. Tra i pubblicisti (che
eleggono 3 consiglieri regionali su 9) ha prevalso il
Movimento “Giornalisti per la Costituzione” (cartello al quale
aderiscono autonomamente Stampa democratica, Quarto potere e Tribuna
Stampa). La (terza) lista di “Senza bavaglio” ha ottenuto un
successo di bandiera con Simona Fossati (128 voti): non avrà candidati
al ballottaggio. Oggi è in programma lo scrutinio delle schede per
il Consiglio nazionale (bisogna eleggere 15 consiglieri professionisti
e 12 pubblicisti). Il Consiglio regionale è formato da sei
consiglieri professionisti e tre pubblicisti nonché da tre revisori dei
conti (due professionisti e un pubblicista). Si può essere eletti in
seconda convocazione, se si raggiunge il 50% + 1 dei voti validi. Hanno
votato 1.233 professionisti (17,44% dei 7.069 iscritti) e 1.091
pubblicisti (l’8,97% dei 12.156 iscritti).  20 le schede bianche, 17 le
schede nulla e 103 i voti dispersi. La partita sarà decisa dal ballottaggio del 27/28
maggio: viene eletto chi prende un voto in più. L’Ordine dei
Giornalisti dal 1963 ha adottato il sistema del voto maggioritario.
Questi i risultati:   Consiglio regionale professionisti: 1. Franco Abruzzo, voti 497 2. Letizia Gonzales, 484                         3. Paolo Pirovano, 468 4. Alberto Comuzzi, 467 5. Mario Consani, 460 6. Laura Mulassano, 457 7.  Marco Brando, 447 8. Sebastiano Grasso, 401 9. Andrea Montanari, 387          10. Lucia   Bellaspiga, 382 11. Sergio d'Asnasch, 381 12. Enrico Fedocci, 372 13. Simona Fossati, 128 14. Pino Nicotri, 114 15. Amelia Beltramini, 111 16. Antonella Cremonese, 107 17. Laura Verdicchi, 106 18. Fabrizia Villa, 99.   Collegio dei revisori dei conti: 1. Ezio Chiodini, voti 477 2. Marco Ventimiglia, 433 3. Maurizio Nichelini,395 4. Paolo Mastromo, 394 5. Sandro Neri, 117 6. Alessandra Fava, 114.   Consiglio regionale pubblicisti 1. Damiano Nigro, voti 468 2. Raffaella Parisi, 465 3. Giacinto Sarubbi, 456 4. Stefano Gallizzi, 447 5. Laura Hoesch, 432 6. Roberto Di Sanzo, 422 7. Mario Molinari, 83 8. Gianna Melis, 80 9. Gianluigi Valsecchi, 74.   Collegio dei revisori dei conti 1. Ezio Simonelli, voti 458 2. Angela  Battaglia, 420 3. Lucia Parisi, 76.     BALLOTTAGGIO  Ove non sia raggiunta la maggioranza assoluta dei
voti da tutti o da alcuno dei candidati si procederà, in un’assemblea
successiva, a votazione di ballottaggio tra i candidati che hanno
riportato il maggior numero di voti, in numero doppio di quello dei
consiglieri ancora da eleggere. L’assemblea per la votazione di ballottaggio viene
fissata a Milano in Corso Venezia 49 (presso la sala Orlando
dell’Unione del Commercio) in due giorni consecutivi per   DOMENICA 27 MAGGIO 2007 dalle ore 9,45 alle 13,15   LUNEDI’ 28 MAGGIO 2007 dalle ore 9,30 alle 14,00