Attualità

Attualità

Il giornalista Stefano Piazza minacciato di morte da ambienti islamici. Alessandro Galimberti, presidente OgL: "Serve collaborazione internazionale"

Il presidente dell’Ordine giornalisti della Lombardia esprime "grave preoccupazione" per le minacce di morte indirizzate al collega pubblicista Stefano Piazza, collaboratore del quotidiano Libero ed editorialista del Corriere del Ticino di Lugano, studioso ed esperto di terrorismo internazionale e autore di libri come “Allarme Europa” e “Il mondo dopo lo Stato islamico”. Piazza è stato contattato da Peter Gebhardt, uomo a sua volta in contatto con un reclutatore di estremisti islamici già condannato a due anni e sei mesi di detenzione dal Tribunale penale federale di Bellinzona, che ha prefigurato per lui "la fine dei dipendenti di Charlie Hebdo (giustamente puniti con la morte)" in relazione all’articolo commemorativo scritto da Piazza sulla strage delle Torri Gemelle. Leggi tutto »

Nuova Carta doveri giornalisti finanziari

Nuova Carta dei doveri dei giornalisti finanziaria decisa dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti lo scorso 6 giugno e recepita dalla Commissione nazionale per le società e la Borsa. La Carta è stata pubblicata nella Gazzetta ufficiale n.  158 di ieri, 10 luglio. La Carta dei doveri dell’informazione economica e finanziaria prevede quanto segue: Leggi tutto »

Chiara Baldi di Repubblica è la vincitrice del Premio cronisti lombardi 2018

I vincitori del Premio cronisti lombardi, quest'anno, sono Chiara Baldi (La Repubblica) per la sezione cartacea (in foto), Daniele Zinni, Federica Liparoti e Laura Gioia (Master in giornalismo della Iulm) per la sezione video, Giampaolo Mannu e Sacha Biazzo (di Fanpage) per le testate web. "Il nostro compito, oggi, non è solo quello di premiare il buon giornalismo. Il nostro compito oggi è quello di scuotere la nostra categoria ma soprattutto le coscienze dei cittadini e far circolare valori civiltà, di tolleranza e di rispetto della democrazia. Leggi tutto »

Inchiesta sul "Sistema Montante", l'Ordine lombardo avvia iter disciplinare

Il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia ha avviato l’iter per la trasmissione al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo riguardante l’inchiesta della Procura di Caltanissetta sul cosidetto “Sistema Montante”. Nelle carte dell’inchiesta – in cui l’ex presidente di Confindustria Sicilia, arrestato la scorsa settimana, è indagato come promotore di un’associazione per delinquere finalizzata a una pluralità di reati – emergono diversi episodi di sospetta collusione che coinvolgerebbero anche giornalisti iscritti in Lombardia. Leggi tutto »

Alla commemorazione di Walter Tobagi, 38 anni dopo. Il presidente OgL Galimberti: “Attenzione al nuovo clima d’odio e intolleranza verso i giornalisti”

“Oggi si stanno ricreando le stesse condizioni di isolamento culturale e di odio sociale verso i giornalisti che quarant’anni fa originarono una lunga scia di sangue.  E’ necessario avere gli occhi e le coscienze aperte, è necessario saper cogliere in tempo i segnali del nuovo clima che circola soprattutto sul web. E’ necessario denunciare le intolleranze, gli insulti, il linciaggio facile e le aggressioni verbali sui social per impedire la rinascita di quegli anni di orrore. E’ necessario ripristinare il principio di responsabilità, perché se domani accadranno di nuovo certe tragedie sapremo chi sono i mandanti morali”: questa la sintesi dell’intervento di Alessandro Galimberti, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, alla cerimonia di commemorazione di Walter Tobagi - presente la moglie Maristella - questo pomeriggio, in via Salaino, dove, il 28 maggio 1980, all’età di 33 anni, fu ucciso l’inviato del Corriere della Sera ed ex presidente dell’Associazione lombarda dei giornalisti. Leggi tutto »

Condividi contenuti