Giornalisti al ministro Fornero: la cassa di categoria non è un'assicurazione privata

Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, FNSI, Inpgi, Casagit e il Fondo Pensione Complementare dei Giornalisti Italiani riuniti  a Cagliari per l’assemblea annuale della Casagit hanno dichiarato. “In materia di previdenza non esiste una ricetta magica, nemmeno quella del contributivo, se si ha a cuore il destino del patto fra generazioni e se si hanno chiare le drammatiche difficoltà del mercato del lavoro. Paragonare la funzione delle casse private, come ha fatto oggi il ministro Fornero, alle Assicurazioni private non è possibile perché si dimentica che il sistema delle casse professionali non costa un euro allo Stato e si fa carico di vitali elementi solidaristici, assicurando il welfare di categoria.

Fnsi, Inpgi, Ordine, Casagit, e il Fondo Pensione Complementare dei Giornalisti Italiani condividono l’obiettivo dei conti in regola e della loro sostenibilità che perseguono con rigore. Debbono, tuttavia, ricordare al Ministro che ha la responsabilità non solo della previdenza ma anche delle politiche attive per il lavoro e per la protezione sociale. Solo coniugando questi elementi si può pensare di uscire dalla crisi, avendo cura per la dignità delle persone. Gli organismi e gli Istituti dei giornalisti sono pronti ad affrontare – e lo auspicano – un confronto leale e di merito a tutto campo, senza soluzioni preconfezionate” .