Emergenza Coronavirus: controlli semplificati per la mobilità dei giornalisti in servizio a Milano, Monza Brianza, Varese, Como, Lecco, Sondrio, Bergamo, Brescia, Mantova, Cremona, Lodi

L’intesa dell’8 marzo u.s. tra l’Ordine dei giornalisti della Lombardia e la Prefettura di Milano viene confermata anche dopo le nuove misure di contenimento adottate dal Governo. L’accordo per i controlli semplificati sulla mobilità dei giornalisti viene esteso da oggi anche alle province di Monza e Brianza, Varese, Como, Lecco, Sondrio, Bergamo, Brescia, Mantova, Cremona, Lodi. L’attività di cronaca e di informazione è considerata essenziale, tanto più nella congiuntura attuale. Si raccomanda di portare sempre con sé il tesserino professionale e, a richiesta, di giustificare lo spostamento da/per la redazione o per lo svolgimento di un incarico di lavoro. 
Per spostamenti NON legati all’attività professionale strettamente intesa è necessario invece attenersi alle norme generali (necessità indifferibile, modulo di autodichiarazione etc). Vista la gravità della situazione generale è quantomai necessario il richiamo al senso di responsabilità e alla deontologia di ogni iscritto.