Premio giornalistico “La Rosa d’oro” sul tema della carità

L’Associazione Internazionale Regina Elena Odv organizza la III° Edizione del premio giornalistico nazionale “La Rosa d’Oro” sui temi della carità ispirati al motto dell’Associazione “servire”. Gli articoli, servizi o reportage devono essere stati pubblicati nel periodo compreso tra il 1 di gennaio e il 31 maggio 2020 e avere attinenza con le seguenti tematiche: l’Italia e gli italiani all’estero, i new media, la comunicazione istituzionale. La partecipazione al Premio è gratuita e riservata a giornalisti pubblicisti e professionisti iscritti all’Ordine, a giornalisti europei, addetti stampa della pubblica amministrazione, di associazioni o aziende italiane e europee. I riconoscimenti non saranno in denaro ma in diplomi e targhe. La cerimonia di premiazione della III edizione del Premio si terrà a Milano venerdì 4 settembre 2020. La scelta della città ha lo scopo di manifestare concretamente la solidarietà della nostra associazione al capoluogo della regione italiana più colpita dall’emergenza Covid-19. Possono concorrere al Premio gli autori di articoli, servizi video o foto giornalistici, in lingua italiana o lingua straniera (purché gli elaborati siano accompagnati da una traduzione in lingua italiana) pubblicati su: quotidiani, settimanali, mensili, periodici, agenzie di stampa, radio o tv e t estate on-line regolarmente registrate.
Le opere in concorso- non più di una per ogni autore- dovranno pervenire su supporto di riferimento (video, pdf, audio, etc.) entro il 27 luglio 2020 alla Segreteria del Premio presso la sede nazionale dell’Associazione Internazionale Regina Elena Odv.
Indirizzo: Presidenza nazionale Associazione Internazionale Regina Elena Odv, via Gherarda, 9- 41121 Modena, airh.onlus@gmail.com.
Gli elaborati dovranno possedere le seguenti caratteristiche: per gli articoli della carta stampata/web una lunghezza non superiore alle quattro cartelle (7.200 caratteri); i servizi radio-televisivi una durata massima di tre minuti, qualora la durata del servizio fosse maggiore, il candidato si impegna ad adattarlo al tempo massimo richiesto; documentari e cortometraggi multimediali la durata non deve essere superiore ai 30 minuti. Il candidato si impegna ad inviare anche un estratto di tre minuti da proiettare, qualora vincitore, nel corso della cerimonia di premiazione. L’Associazione organizzatrice del premio giornalistico s’ispira all’esempio di Elena del Montenegro, che ricevette la Rosa d’oro della Cristianità da Papa Pio XI e passò alla storia anche come “Regina della Carità”.