Praticanti, al via il corso lombardo.
Galimberti: “I giornalisti non siano ripetitori di segnale”

E’ iniziato oggi il 96° corso per i praticanti organizzato dall’Ordine dei giornalisti della Lombardia. Degli 81 aspiranti professionisti lombardi che il prossimo 4 agosto saranno chiamati a sostenere l’esame di Stato, a Roma, sono ventisei gli iscritti al corso dell’Ordine lombardo. “Accostatevi a questo esame – ha detto il presidente dell’Ordine, Alessandro Galimberti – con la consapevolezza che il giornalista di oggi deve essere un professionista aggiornato, sufficientemente tecnico e multispecializzato, e non invece un comodo ripetitore di segnale. Soprattutto abbiate la consapevolezza che in questo mestiere non si finisce mai di imparare, né si è mai arrivati. Ancora, questa è una professione che vive di regole che valgono sempre, non solo contro i nemici”. Oltre alle prove pratiche simulate le materie del corso sono: Storia del giornalismo, elementi di diritto e di procedura penale, giornalismo online, etica e deontologia, cronaca giudiziaria, grafica dei giornali, i contratti di lavoro e gli enti della professione, giornalismo sportivo, le agenzie di stampa, informazione radiotelevisiva, il giornalismo della moda e del costume, l’economia italiana e le regole europee, la privacy, la Costituzione italiana. Questi infatti sono i temi trattati durante le 56 ore di lezione del corso che si svolge nella sede dell’Anci (l’Associazione dei Comuni italiani) Lombardia, in via Rovello 2, a Milano. Docenti e tutor, oltre al presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Alessandro Galimberti, giornalista del Sole 24 Ore e a Lucia Bocchi, consigliera dell’Ordine e giornalista specializzata in design, consumi e lifestyle, sono il professor Massimo Ferrari, docente alla Facoltà di Scienze della formazione all’Università Cattolica di Milano, Oreste Pollicino, professore di diritto costituzionale all’Università Bocconi, l’avvocato Guido Camera, docente di diritto dell’informazione e responsabile della scuola per l’idoneità alla difesa penale della Camera penale di Milano, l’avvocato Matteo Gozzi dello Studio Danovi, Andrea Montanari, vice caposervizio di Milano Finanza, Marco Alfieri, caporedattore del Sole 24 Ore e responsabile del sito web, Gabriele Tacchini, inviato dell’agenzia Ansa e presidente dell’Ussi (Unione sportiva italiana) Lombardia, Roberto Beccantini, già capo della redazione sportiva de La Stampa, Renzo Dell’Ungaro, art director e grafico, Claudio Micalizio, responsabile news di Radio Monte Carlo. Il corso proseguirà nei prossimi giorni fino a giovedì 16 luglio. Nella scorsa sessione degli esami di Stato, la percentuale dei promossi dei giornalisti lombardi è stata dell’80%.